I pronostici estivi: Stefano Sottili…

Che l’estate abbia fine, che il calcio abbia inizio! Le quattro categorie del pallone italiano si apprestano a dare il via all’ennesima lotta intestina: scudetto, promozioni, retrocessioni e playoff. Ce n’è per tutti i gusti.

Mondopallone ha deciso di creare una mini gara di pronostici, in cui a sfidarsi saranno alcuni tra i componenti del sito e uomini di campo, abituati ad essere protagonisti più che veggenti. Oggi è il turno della Prima Divisione: parola a Stefano Sottili, ex allenatore di Carpi e Carrarese.

GIRONE  A – Premetto subito che molto dipenderà dalle sorti di Lecce e Vicenza, anche se quella delle due che parteciperà sarà in ogni caso tra le favorite. Nutro molte aspettative nei confronti di Cremonese, Carpi e Trapani. Come quinta forza occhio al Lumezzane: i lombardi si sono rinforzati bene.

SORPRESE – Fate attenzione alla Virtus Entella, una neopromossa che darà filo da torcere a tutti. Per indicare altre squadre bisogna aspettare la chiusura del mercato, ma di una cosa sono convinto: le sorprese non sono mai mancate e ci saranno anche in questa stagione.

OSCAR DEL MERCATO – I migliori movimenti li hanno fatti Cremonese e Carpi, senza dubbio. Più in generale mi sembra di riscontrare una situazione identica allo scorso campionato: il girone B è più competitivo, nel girone A ci sono 5 0 6 squadre molto attrezzate ed altre di livello medio – basso. E’ solo una sensazione, il campo potrà smentirmi.

IL CALCIATORE – Tutti aspettano al varco Milan Djuric: deve dimostrare quello che non ha mai dimostrato. Se ci riuscirà, allora a Cremona possono davvero sognare.

GIRONE B – Questo è il girone che conosco meglio, avendolo affrontato da allenatore della Carrarese. Ci sarà da divertirsi, il livello è alto. Davanti a tutte metto Avellino, Benevento, Perugia e quella che parteciperà tra Grosseto e Nocerina.

SORPRESE – C’è una grande varietà di scelta. Mi piacciono molto Paganese, Gubbio e Pisa. Ritengo che abbiano costruito delle squadre davvero interessanti. Questo è un bene per l’intero campionato: non ci saranno mai partite semplici e ne beneficerà lo spettacolo. Mi aspettavo di più da Sorrento e Prato, mi sembrano entrambe ridimensionate rispetto allo scorso anno.

OSCAR DEL MERCATO – Al primo posto c’è senza ombra di dubbio l’Avellino, dopo viene il Benevento. Ma varie squadre si sono mosse come si deve.

IL CALCIATORE – Avellino, Catanzaro e Perugia hanno effettuato dei grandi colpi in attacco. Gli irpini hanno preso Castaldo e Biancolino, due certezze per questa categoria, mentre i calabresi meritano un applauso per l’acquisto di Fioretti. Il Perugia giocherà con Ciofani e Clemente: per le difese avversarie non sarà facile.

 

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.