Niente City, De Rossi resta: “Mai pensato di andare via da Roma”

Non ho mai pensato di andare via da Roma“. Sono queste le parole con le quali ha esordito capitan futuro, Daniele De Rossi, nella conferenza stampa indetta dallo stesso calciatore come ogni anno nel pre campionato. Dichiarazioni importanti sul suo possibile passaggio al Manchester City, unica squadra ad averlo cercato concretamente, e sul rapporto con Zdenek Zeman.

GRAZIE MANCHESTER MA STO BENE QUI – “Vi racconto la verità. Voglio far capire all’ambiente che cosa c’è stato con grande sincerità come ho sempre fatto. Ho avuto delle offerte, delle richieste, e per me è importante ribadire che io sono a Roma, sto bene qui e non ho mai chiesto a nessuno di andare via. Messaggi, sms, telefonate, Mancini, frasi che lui avrebbe detto, è stato scritto di tutto nell’ultimo periodo. Alcuni articoli mi fanno sorridere, ma altri articoli sono stati pesanti perché fanno pensare male all’ambiente. L’unica cosa che posso promettere è che il giorno in cui deciderò di andare via dalla Roma, se esiterà quel giorno e non penso, verrò qui da voi e dirò a tutti le mie intenzioni. Voglio andare via? Lo dico. Spero che crediate in queste mie parole e spero che la mia onestà sia almeno una garanzia“.

FIDUCIA NEL GRUPPO – “Ci sono stati investimenti e programmazione, sono stati comprati giocatori che erano ambiti da tutti, è stato preso un attaccante, Destro, e un terzino, Balzaretti, i migliori sul mercato. Altri giocatori li ho scoperti in ritiro, sono molto forti e per me sono stati una sorpresa. Da qeusto punto di vista sono molto fiducioso, ora abbiamo una squadra importante, dispiace che siano andati via compagni che rappresentavano anche un esempio di grande professionalità come Heinze e Cassetti oppure Pizarro e Okaka ma questo è il mercato“.

RAPPORTO CON ZEMAN – “Ho letto anche di problemi con Zeman. Anche questa è una bugia clamorosa. La verità è questa: sono dispiaciuto che sia andato via Luis Enrique, a livello umano speravo che potesse rimanere per prendersi una rivincita, aveva tutte le carte in regola, tutti gli allenatori più forti hanno sbagliato un anno, il problema che lui ha sbagliato al primo. All’inizio quando c’era in ballo Montella con Zeman, preferivo arrivasse Montella perché già avevo lavorato con lui e lo conoscevo molto bene. Ma Zeman è stata una sorpresa, ho trovato e conosciuto una persona completamente diversa da quello che immaginavo, persona piacevole e non è facile rendersene conto se non lo conosci. Mi trovo benissimo con lui, ha un metodo di lavaoro stimolante“.

DAL CITY L’UNICA RICHIESTA – “Concretamente e con insistenza c’è stato sempre e solo la squadra che conoscete già tutti. Con altre squadre solo interesse e richiesta di informazioni ma quella che conoscete tutti ha fatto i passi più importanti. Volete sapere se sono sul mercato? Dovete chiedere alla società, è lei che deve rispondere. Io sono sicuro che loro puntano molto su di me, cinque mesi fa ho fatto una scelta, forse anche 30 anni fa (sorride De Rossi), nevicava era inverno, ora ci sono 40 gradi ma la scelta è sempre la stessa“.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it