Serie A “Enel”, Terracina in estasi: il Terranova è campione d’Italia

Centodieci e lode. Con questa votazione il Terranova Terracina Beach Soccer si laurea per la seconda volta di fila campione d’Italia. Troppo forti i ragazzi di Mister Del Duca anche per il Viareggio, che ha avuto il merito di aver schierato in tutta la competizione nazionale solo ragazzi nati in Italia e di aver soffiato via ai tirrenici la Coppa Italia di inizio stagione.
Sotto l’assordante tifo locale, il primo squillo della partita lo da il Viareggio con Ramacciotti che raccoglie da due passi la corta respinta di Spada sul tiro di Gori e porta i toscani in vantaggio, per la gioia dei circa 100 tifosi venuti dalla Versilia.Doccia fredda per il Terracina, che però non demorde e si rituffa in attacco a testa bassa per cercare di scardinare la difesa bianconera, che cade solo grazie ad un retropassaggio sciagurato dell’autore del gol Ramacciotti , intercettato Bruno Xavier. L’idolo di casa dopo aver scartato il portiere, lascia partire un destro carico di rabbia che va a scuotere la rete e a rimettere la gara sui binari giusti per la compagine laziale.

Il primo tempo si chiude sull’1-1 con un ottimo Viareggio e un Terracina abbastanza arruffone in fase offensiva. Ma a mettere le cose a posto ci pensa, come al solito, il “Fenomeno” del calcio sulla sabbia Bruno Xavier, che prima si conquista un penalty, e poi lo trasforma spiazzando l’estremo difensore toscano. Festa grande sugli spalti e Viareggio che sembra accusare il colpo, visto che il Terracina inizia a macinare un gioco spettacolare, con triangolazioni e giocate acrobatiche che di certo avranno divertito gli spettatori. Proprio da una di questi scambi, arriva il gol di Bruno Malias. Azione impostata da Frainetti, che cede a Malias, scambio aereo con Feudi che offre una palla d’oro al brasiliano che di sinistro fa 31.
Cala il sipario anche sul secondo tempo, e il Terracina, in vantaggio di due reti, sembra avere pienamente in mano le redini del match. Il risultato in ghiaccio, lo mette Alessio Frainetti ad inizio terzo tempo, che con una doppietta spiana sempre più la strada ai biancoazzurri verso il titolo.
I toscani provano a rifarsi sotto con una stupenda rovesciata del capocannoniere del campionato Gabriele Gori, ma la gioia del gol dura poco, visto che direttamente da rimessa da centrocampo Bruno Malias trova il pertugio giusto per trafiggere l’incolpevole Battini.
Partita definitivamente chiusa e le reti di Palma del Terracina e di Valenti e Bicchi del Viareggio sono utili soltanto alle statistiche.Risultato finale 7-4 e la festa sugli spalti può cominciare. Terracina bissa il successo ottenuto lo scorso anno sulle spiagge di Ostia e lo fa nel modo migliore, davanti ai suoi tifosi e dopo aver compiuto un percorso netto durante la 4 giorni di poule scudetto. Vittorie, gioco spettacolare e tanto divertimento. Questo è il beach soccer. E la squadra di Emiliano Del Duca sembra averlo capito alla perfezione.

Condividi
Nato a Terracina il 1° febbraio 1989. Amante di tutto ciò di sferico che rotola su un campo rettangolare. Collaboratore presso diverse testate giornalistiche, sportive e non. Studia Lettere alla Sapienza di Roma. Email: lsavarese@mondosportivo.it