I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Facundo Parra

Col calciomercato in pieno fermento, cominciamo a conoscere i nuovi volti della Serie A 2012/2013. Tredicesima puntata dedicata ad uno di quei giocatori sbarcati  nel nostro campionato senza squilli di trombe, ma che potrebbe rivelarsi come una delle maggiori sorprese di quest’anno. Stiamo parlando di uno dei nuovi attaccanti dell’Atalanta, l’argentino Facundo Parra: El Facu, com’è soprannominato nel suo Paese, arriva a Bergamo carico d’entusiasmo, pronto a cimentarsi in questa nuova avventura, come confermano le sue prime parole atalantine: “sono contento di poter giocare nel campionato più difficile del mondo, è un’opportunità straordinaria“. Vedremo se il ventisettenne riuscirà a sfondare in un torneo diverso rispetto a quello argentino, magari con l’aiuto del suo connazionale e collega d’attacco German Denis. Intanto conosciamolo meglio.

Facundo Parra nasce calcisticamente nella formazione del Chacarita Juniors, squadra bianca, rossa e nera con sede a Villa Maipú. L’attaccante fa il suo esordio da professionista proprio con la maglio dei Los Funebros, giocando ben tre stagioni nella Primera B Nacional, l’equivalente argentina della nostra Serie B. Mette a segno 21 reti complessive in 91 gare, sfoderando buone prestazioni che gli valgono le attenzioni di alcuni club europei come la formazione greca del Larissa, che lo prende in prestito. In Grecia, Parra giocherà complessivamente 46 partite, segnando però la miseria di 9 gol; numeri che evidentemente non gli varranno la riconferma, tanto che nel 2009 torna alla casa madre, il Chacarita Juniors, che nel frattempo era riuscito a salire nella Prima Divisione argentina. Di nuovo in patria, l’attaccante ritrova quella verve realizzativa persa in Europa, segnando 14 reti che gli valgono la prestigiosa chiamata dell’Independiente de Avellaneda, con la cui maglia Parra segna 16 reti. Questo fino allo scorso 18 luglio, quando l’Atalanta ufficializza il suo ingaggio.

A detta di molti addetti ai lavori, l’acquisto dell’attaccante sudamericano potrebbe rivelarsi come un vero e proprio affare per la Dea. Punta forte fisicamente e nel gioco aereo, Parra potrebbe essere definito come un falso numero 9, vista la sua propensione a svariare su tutto il fronte d’attacco. Non è un calciatore elegantissimo, ma è uno che ci mette un impegno estremo. Come detto, la vicinanza di un bomber che conosce già il calcio italiano come l’ex Napoli e Udinese Denis potrà aiutarlo ad integrarsi con maggior velocità in una squadra ed in una realtà calcistica molto diversa rispetto a quella alla quale è stato abituato. Operazione che sembra comunque già iniziata, viste le buone prestazioni ed i primi gol messi a segni da El Facu durante le prime amichevoli estive dell’Atalanta.

Ecco intanto alcune giocate di Facundo Parra (Fonte You Tube)

http://www.youtube.com/watch?v=a5MBwG839MY&feature=related

Leggi anche
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Facundo Roncaglia
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Paulo Dybala
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Paul Pogba
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Borja Valero
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Ederson
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Matìas Fernandez
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Leandro Castàn
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Ciro Immobile
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Maicosuel
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Dodò
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Mounir El Hamdaoui
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Bakaye Traorè
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Dorlàn Pabon

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.