La Serie A che torna… l’Atalanta

A poco più di una settimana dall’inizio della serie A, inizia oggi il nostro tour tra le 20 componenti del massimo campionato. Ogni giorno vi presenteremo 2 squadre con tutte le informazioni: i punti di forza, i punti deboli, le stelle, le probabili formazioni e gli allenatori. Cominciamo con l’Atalanta di Stefano Colantuono.

Dopo lo strepitoso campionato dello scorso anno, l’Atalanta dovrà partire ancora con un handicap di 2 punti per la vicenda calcioscommesse. La squadra è pressochè uguale, anzi ora Denis potrà riposare qualche partita in più visto l’arrivo di Facundo Parra.

LA DIFESAVoto 6,5: Il reparto arrettrato potrà contare su un mix di giovani ed esperienza che farà dormire tranquillo mister Colantuono. In porta ci sarà il solito Consigli, una sicurezza tra i pali, a destra favorito Raimondi su Capelli che rientrerà dopo il lungo infortunio. Al centro ci sarà l’imbarazzo della scelta: Lucchini, Manfredini sono la coppia titolare ma con Matheu e Stendardo pronti a prenderne il posto. Sulla corsia mancina ci sarà Peluso (sempre che non parta per nuovi lidi) con Brivio e Bellini come alternative.

IL CENTROCAMPOVoto 6,5: Con la conferma di Cigarini in mezzo al campo l’Atalanta potrà contare sul centrocampo dello scorso anno. Con lui ci sarà ancora Carmona mentre ai lati ci saranno Schelotto e Bonaventura. Poche le alternative a disposizione di Colantuono, Scozzarella, Cazzola e Radovanovic al centro mentre sulle corsie laterali sono pronti Ferreira Pinto o il giovane Konè.

ATTACCO Voto 6,5: Impossibile dare un voto negativo quando hai il duo Denis-Maxi Moralez. Lo scorso anno i due hanno dato spettacolo all’Atleti Azzurri d’Italia riportando entusiasmo al popolo bergamasco. Oltre a loro si è aggiunto un terzo argentino, Facundo Parra arrivato dall’Indipendiente de Avellaneda. Infine c’è sempre Guido Marilungo che lo scorso anno ha sempre risposto al meglio ogni volta che è stato chiamato in causa.

LA STELLA:

German Denis

E’ senza dubbio lui la stella di quest’Atalanta. Lo scorso anno ha segnato 16 reti in 33 presenze, uno score di tutto rispetto. Certo il difficile è sempre ripetersi, ma a Bergamo ci sono tutte le carte in regola per poterlo fare.

L’ALLENATORE: Stefano Colantuono

Il tecnico ha ormai trovato il suo habitat naturale. In tutta la sua carriera non è mai riuscito a ripetere le stagioni straordinarie cha ha fatto con l’Atalanta. Sia nella prima avventura (dal 2005 al 2007 con la promozione in A e l’anno successivo con l’ottavo posto con record di punti) sia nella seconda che dura dal 2010. Anche qui ottiene subito la promozione nella massima serie e l’anno scorso compie un vero miracolo partendo da -6 e salvandosi con ampio anticipo. Il suo modulo preferito è il 4-4-1-1 con un gioco ampio che sfrutti al meglio le fasce con sovrapposizioni anche dei terzini.

 

PROBABILE FORMAZIONE:

VOTO ALLA SQUADRA  6,5: L’organico è quasi completo, manca un centrale di centrocampo e un’alternativa sulle corsie di centrocampo. La squadra comunque è attrezzata per ottenere una tranquilla salvezza.

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it