Ferragosto rovente in Spagna: in ballo ci sono…

Sarà un ferragosto di fuoco quello che la Federcalcio Spagnola (LFP) vivrà fra pochi giorni. Il 14 agosto è stata infatti indetta una riunione per discutere della ridistribuzione dei proventi dalla vendita dei diritti televisivi e le piccole squadre sembrano decise a dare battaglia ai colossi Barcellona e Real Madrid, per una volta alleate davanti al dio denaro.

Per le altre formazioni che militano in Liga infatti fino ad oggi c’è stata troppa disparità fra la fetta che va ai due colossi spagnoli, circa 280 milioni su un totale di 600, e le briciole che finiscono nelle tasche delle altre 18 squadre. Divisione che in questi anni non ha permesso un adeguato ricambio al vertice con il campionato che è diventato una sfida a due a cui non è nemmeno permesso partecipare da vicino, visto i distacchi abissali che le squadre arrivate terze in classifica hanno subito negli ultimi anni.

Per questo 13 club, con Athletic Bilbao e Atletico Madrid in testa, hanno deciso che la musica deve cambiare e sono passati alle vie di fatto minacciando la serrata del campionato se i soldi delle tv non saranno distribuiti più equamente.

La Liga dovrebbe iniziare il 18 agosto con il big match fra Real Madrid e Valencia, terza forza del campionato, ma sembra difficile che in appena 4 giorni si possa trovare una soluzione soddisfacente. Lo slittamento della prima giornata del campionato spagnolo sembra, al momento, destinata a slittare più in la nel calendario.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.