Calcioscommesse, ecco le sentenze

Sono stati da poco comunicati i verdetti della Commissione disciplinare in riferimento allo scandalo calcioscommesse che ha coinvolto società di A, B e Lega Pro.

Il tecnico della Juventus Antonio Conte è stato squalificato per dieci mesi e non potrà, quindi, sedere in panchina per il match di Supercoppa contro il Napoli. Otto mesi al vice allenatore della Juventus Angelo Alessio e sei mesi al calciatore del Bologna Portanova, mentre sono stati assolti Bonucci, Di Vaio e Pepe. Prosciolti anche l’Udinese e Salvatore Masiello insieme con Daniele Padelli, Giuseppe Vives e Nicola Belmonte (limitatamente ai fatti di Udinese – Bari, squalifica di 6 mesi invece in relazione alla gara Cesena – Bari).

Nessun punto di penalizzazione per il Bologna; duri, invece, i verdetti provenienti dal campionato cadetto dove la Commissione ha decisio la retrocessione in Lega Pro per Lecce e Grosseto.

Carobbio e Andrea Masiello, due figure importanti nel corso delle indagini, hanno ricevuto  due mesi di squalifica il primo e due anni e due mesi il secondo. Fermati anche l’ex allenatore del Bari Bortolo Mutti (4 mesi), Alessandro Parisi (2 anni) e Marco Rossi (20 mesi).

IL PUNTO SUI PRECEDENTI PATTEGGIAMENTI — Il procedimento ha riguardato in tutto 45 tesserati e 13 club: numerosi erano stati i patteggiamenti nel corso dei dibattimenti della scorsa settimana: tra i club Siena (-6 punti e 100.000 euro), Bari (-5 e 80 mila euro), AlbinoLeffe, Sampdoria, Torino e Varese (-1 e 30.000 euro di ammenda), Portogruaro (5.000 euro). Tra i tesserati: Angelozzi (4 mesi), Bentivoglio (1 anno e 1 mese), Carobbio (6 mesi in continuazione ai precedenti 20 mesi), Da Costa (3 mesi e 30.000 euro di ammenda), D’Urbano (5 mesi e 10 giorni), Esposito (3 mesi e 10 giorni), Faggiano (4 mesi), Garlini (9 mesi in continuazione ai precedenti 3 anni), Gervasoni (4 mesi in continuazione ai precedenti 6 anni e 8 mesi e proposta di radiazione), Larrondo (3 mesi, 20 giorni e 30.000 euro), A. Masiello (2 anni, 2 mesi e 30.000 euro), Mutti (4 mesi), Parisi (2 anni e 10.000 euro), Passoni (6 mesi e 15 giorni in continuazione ai precedenti 14 mesi), Poloni (6 mesi in continuazione ai precedenti 12 mesi), M. Rossi (1 anno, 8 mesi e 20.000 euro), Sala (2 anni), Sanfelice (4 mesi), Savorani (5 mesi e 10 giorni), Stellini (2 anni, 6 mesi e 50.000 euro di ammenda). Fonte: Gazzetta.it

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal.