Stramaccioni: “L’importante era passare il turno”

Andrea Stramaccioni non sembra molto preoccupato nel finale di partita: “Ci può stare il 9 agosto una sconfitta del genere – commenta a Sky Sport -. Anche mentalmente il risultato dell’andata ha contribuito in modo negativo. Non mi sono esaltato all’andata, non mi deprimo ora. L’importante era passare il turno, ora avremo il tempo per lavorare. Mercato? Per noi è un anno zero, abbiamo necessità di cambiare più degli altri. Lo sappiamo che ci manca qualcosa, l’ho detto anche prima ma bisogna tenere conto del fair play finanziario che sta cambiando il calcio. E’ chiaro che ci serve un centrocampista, non lo dico per la prima volta stasera. Numericamente è evidente e cercheremo di prendere un giocatore funzionale al nostro gioco. Spettatori? Mi dispiace soprattutto per loro, vedere tutta questa gente al 9 agosto è stato incredibile. Ci riscatteremo”.

Anche Diego Milito è sulla falsa riga del suo tecnico: “Abbiamo affrontato una squadra che da un punto di vista fisico stava meglio, è stata una gara dura e si è visto, ma non è che l’abbiamo sottovalutata, è che è il 9 agosto. Certo avremmo preferito passare il turno in un’altra maniera ma va bene lo stesso. Ora c’è da lavorare”.

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it