I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Paul Pogba

Col calciomercato in pieno fermento, cominciamo a conoscere i nuovi volti della Serie A 2012/2013. Undicesima puntata dedicata a colui che è considerato come il centrocampista europeo più forte della sua età, nonché uno dei migliori talenti dell’intero panorama calcistico mondiale. Paul Pogba, centrocampista francese diciannovenne, è l’ultimo acquisto della Juventus di mister Conte; un tassello importante soprattutto in chiave futura, vista la giovanissima età e le doti tecnico-tattiche di un giocatore che, seppur appena maggiorenne, ha giù giocato con squadre importanti come il Manchester United. Paragonato da molti addetti ai lavori ad un altro grande ex juventino, Patrick Vieira, Pogba spera di fare bene e di diventare più forte del connazionale. Intanto conosciamolo meglio, partendo da qualche dato riguardante la sua carriera.

Il calciatore francese cresce calcisticamente nella formazione del Roissy-en-Brie, dove i genitori lo portano a soli 6 anni. Nel 2006 passa al Torcy, prima di approdare ad un club di maggior peso nazionale come il Le Havre, dove rimane un paio di anni e dove cresce sia fisicamente che calcisticamente, tanto da cominciare ad attirare su di sé le attenzioni dei grandi club europei. Alla fine il diciassettenne Pogba si trasferisce a Manchester, sponda United, fortissimamente voluto da Sir Alex Ferguson. In realtà, il suo passaggio ai Red Devils sarà abbastanza agitato, visto che il Le Havre denuncia la formazione inglese alla FIFA per alcune presunte irregolarità nella trattativa. La questione si risolverà solo con un pagamento in denaro del Manchester, che prenderà a tutti gli effetti il giovane Paul, che nel giro di poco tempo diventerà uno dei punti fermi della formazione giovanile, esordendo a gennaio in Premier League. Sembra l’inizio di un idillio, ma proprio Pogba decide di non rinnovare il contratto col Manchester, svincolandosi e, non senza polemiche, venendo acquistato dalla Juventus ufficialmente lo scorso 3 agosto.

Centrocampista roccioso e dinamico, come detto viene spesso paragonato a Vieira per il modo di giocare e l’abilità nel recuperare il pallone. Nazionale Under19 francese, di cui è anche il capitano e leader indiscusso, oltre alla prestanza fisica, Pogba è un giocatore di buona tecnica di base con entrmbi i piedi; sa anche accompagnare l’azione e proporsi negli spazi. Si adatta alla perfezione nelle posizioni centrali del centrocampo, soprattutto davanti alla difesa. In prospettiva, la Juventus sembra aver fatto un grande affare, visto anche il fatto che è costato praticamente nulla alla società bianconera. Vedremo se mister Conte deciderà di dargli fiducia sin da subito, inserendolo dall’inizio in prima squadra o facendolo maturare pian piano, magari girandolo in prestito. Lui, intanto, le idee chiare sembra già averle: “Non mi piace molto parlare di me, quando scenderò in campo saprete tutto di me. Mi paragonano a Vieira, è un complimento per me. Spero però di diventare più forte di lui, prendendo alcune sue qualità ma dando vita a qualcosa di nuovo”.

Ecco intanto alcune giocate di Paul Pogba (Fonte You Tube)

Leggi anche
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Borja Valero
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Ederson
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Matìas Fernandez
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Leandro Castàn
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Ciro Immobile
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Maicosuel
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Dodò
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Mounir El Hamdaoui
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Bakaye Traorè
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Dorlàn Pabon

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.