Cobolli Gigli: “Conte patteggia? Vuol dire che è colpevole”

Intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss, l’ex presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli ha usato parole dure nei confronti di Antonio Conte in merito alla probabile decisione di patteggiare la sua pena in merito all’inchiesta sul calcioscommesse. Queste le parole dell’ex numero uno bianconero:

Il patteggiamento di Conte è inevitabilmente un’ammissione di colpa: se sei convinto della tua onestà, patteggiare significa ammettere la tua colpa. Capisco la posizione di Conte, ma non apprezzo la sua scelta: credevo che volesse andare fino in fondo. Ho apprezzato molto invece il gesto di Bonucci, che è voluto andare a processo per far valere le sue buone ragioni“.

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.