Serie B 2012/2013: storia e curiosità

E’ stato varato il calendario della Serie B, giunta alla sua 81esima edizione. Ventidue città coinvolte, grossi centri urbani e realtà minori che vanno avanti con la forza delle idee.

Le regioni più rappresentate, con 3 squadre a testa, sono Veneto, Toscana ed Emilia Romagna; seguono a quota 2 Calabria, Lombardia, Puglia e Piemonte. Chiudono Abruzzo, Marche, Campania, Liguria e Umbria, tutte con una squadra ciascuna. Il totale è di 12 regioni su 20.

Il Bari può contare sull’impianto più capiente dell’intero torneo: il San Nicola può ospitare infatti 58.270 spettatori. Le uniche compagini ad avere lo stadio in comune sono Modena e Sassuolo, le quali giocheranno entrambe all’Alberto Braglia di Modena.

Per il Lanciano è la prima partecipazione in assoluto, mentrela Pro Vercelli si riaffaccia nel campionato cadetto dopo 64 lunghissimi anni. Delle 22 componenti attuali, il Modena può vantare un piccolo record: i canarini si apprestano a disputare il nono torneo consecutivo di serie B. Anche se, a livello generale, il primato di partecipazioni in serie detiene al Brescia, che dal 1947 al 1965 giocò ininterrottamente nei cadetti. Lo stesso Brescia è la società ad avere più presenze in assoluto: 55. Seguono il Verona a quota 51 ed il Modena a 47.

Il Grosseto non è mai retrocesso, la sua prima apparizione risale al 2007 e da lì non si è più assentato. Vedremo se il Lanciano riuscirà ad eguagliare i maremmani.

Il calciatore più vecchio è Andrea Pierobon, secondo portiere del Cittadella, che ha da poco festeggiato i 43 anni. Crotone e Brescia riapriranno questo campionato nello stesso modo in cui avevano concluso lo scorso: allo Scida, infatti, entrambe disputarono l’ultima partita della stagione 2011/2012. Vinsero i calabresi per4 a1. Amarcord per Fabrizio Castori, che esordirà sulla panchina del Varese incontrando subito l’Ascoli, sua ultima squadra prima di approdare in Lombardia. Sfida tra neopromosse a Vercelli, tra i padroni di casa ela Ternana.

Gustoso l’intreccio che propone il calendario alla seconda giornata: Verona – Spezia è una partita da leccarsi i baffi. Entrambe hanno costruito compagini in grado di lottare per i primissimi posti. Pro Vercelli e Novara, in qualsiasi caso, si affronteranno al “Silvio Piola”, mentre c’è da registrare una novità assoluta: si gioca a Natale e ci si riposa a gennaio.

Non ci saranno partite serali nei periodi più freddi: il buon senso per una volta ha trionfato. Buona serie B a tutti.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.