Napoli, De Laurentiis e la Dragon Cup: “Un giorno la realizzerò”

“Vorrei riuscire a organizzare una grande Dragon Cup in Cina sin dall’anno prossimo. Si tratterebbe di un torneo permanente, da giocare durante la pausa natalizia dei campionati di calcio o durante la pausa estiva”. La proposta è quella di una mente sempre in fermento, ricca di idee, il più delle volte più cinematografiche che calcistiche: quella di Aurelio De Laurentiis. “Alla competizione – ha spiegato ad AgiChina24 il patron del Napoli – dovrebbero prendere parte le migliori squadre europee e le migliori squadre cinesi e del Far East. Forse metterò anche in palio un premio milionario, che potrebbe essere sponsorizzato da un grande conglomerato cinese e/o internazionale”.

INNAMORATO DELLA CINA – “La piazza cinese è molto importante per il Napoli – ha aggiunto De Laurentiis, da sempre affascinato dalla Cina – perché napoletani e cinesi hanno tanti punti di contatto.  La nostra è una squadra giovane ma tornata ai vertici del calcio mondiale. Purtroppo la Lega, sbagliando, ha svenduto a Mediapartners & Silva i diritti tv esteri del campionato italiano, per cui ho notato nel mio ultimo viaggio in Cina che il nostro calcio è poco teletrasmesso. Ritengo anche per questo fondamentale aprire il Napoli ai cinesi – ha concluso il presidente degli azzurri – perché questi amano molto il calcio importante. Da noi brillano stelle come Cavani, Pandev, Hamsik, Insigne e sono sicuro che saranno i beniamini anche di quel pubblico”.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it