Pandev: “Insigne può diventare come Messi”

Goran Pandev ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Marte. L’attaccante macedone ha parlato del suo Napoli e dell’anno che verrà, soffermandosi in particolare sul nuovo gioiello di casa azzurra: Lorenzo Insigne. Secondo l’ex Inter, lo scugnizzo ha tutto per eguagliare il fuoriclasse Leo Messi. 

Ecco un estratto della lunga intervista riportata da TuttoNapoli:

L’11 agosto c’è una partita importante, contro una Juventus a cui fai sempre gol…

“La Juve mi porta bene, spero che continuerò a fare gol anche l’11 agosto. Sarà una partita difficile, ma faremo di tutto per portare la Coppa a Napoli”.

Il Napoli è una scelta di vita?

“L’anno scorso le cose non andavano benissimo, ma ho avuto il sostegno di tutti: dal presidente, ai ragazzi, fino all’allenatore, non è facile trovare un gruppo straordinario come questo. Per il Napoli ho rifiutato offerte estere, ho voluto soltanto l’azzurro”.

Ricordi il primo gol alla Juve con la maglia azzurra?

E’ stato bellissimo, il boato del San Paolo… un’emozione fortissima, peccato che non abbiamo vinto quella partita”.

Insigne?

“L’ho conosciuto a Dimaro, è un bravissimo ragazzo, anche contro il Bayer abbiamo visto cosa è capace di fare”.

Ricorda qualcuno?

“Nel dribbling mi ricorda Messi, ma lui è il più forte al mondo, può ripercorrere la stessa carriera del fenomeno del Barça, ha tutte le possibilità”.

Mazzarri?

“Vederlo da fuori è diverso, ti fa “incazzare”, stando a contatto ti accorgi che è una grande persona, è un grandissimo allenatore”.

Il rapporto con De Laurentiis?

“Ho un ottimo rapporto col presidente, come tutti gli altri”.

Frasi in napoletano?

“Faccio fatica, ho imparato a dire: “m……zz!”

 

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.