I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Ederson

Col calciomercato in pieno fermento, cominciamo a conoscere i nuovi volti della Serie A 2012/2013. Nona puntata dedicata a colui che, forse, è il giocatore straniero più noto al grande pubblico tra quelli approdati in questa prima metà di mercato estivo nel nostro campionato. Stiamo parlando di Ederson Honorato Campos, noto semplicemente come Ederson, talentuoso fantasista brasiliano ex Olympique Lione, ingaggiato dalla Lazio dopo una corteggiamento lunghissimo da parte del club capitolino durato addirittura 5 anni. Un calciatore fortemente voluto dal presidente Claudio Lotito in persona, che, assieme al connazionale Hernanes, potrà sicuramente ben figurare in Serie A visto il suo carisma e la sua tecnica.

Ederson nasce calcisticamente nel suo Paese, il Brasile, ma in patria in pochi credono su sul suo estro, tanto che negli anni in cui gioca prima con il Futebol, poi con l’International de Porto Alegre e infine con la Juventude colleziona poche presenze complessive, realizzando altrettanto pochi gol. Nonostante ciò, vince il suo primo titolo, il campionato Gaucho con la maglia dell’International, ma la sua consacrazione calcistica avviene dall’altra parte dell’Atlantico, in Europa. Nel gennaio del 2005 approda in Francia, acquistato dal Nizza. In maglia rossonera Ederson giocherà per tre stagioni, annate in cui scende in campo con regolarità, segnando diversi gol e mettendosi in luce come il trascinatore della formazione transalpina, tanto da attirare su di sé le attenzioni di diversi grandi club europei. Alla fine il suo cartellino viene rilevato dall’Olympique Lione, il cui presidente Aulas sborsa ben 14 milioni di euro più bonus per assicurarsi il sudamericano. Con la nuova maglia conferma quanto di buono aveva dimostrato nel Nizza, diventando uno dei punti fermi della formazione lionese, con la quale disputa complessivamente 82 partite, mettendo a segno 11 reti.

Questa la sua vita calcistica prima del trasferimento in Italia dove, come detto, la Lazio avrebbe voluto già portarlo da diverso tempo, ma per un motivo o per un altro l’arrivo nel Bel Paese di Ederson è sempre stato rimandato. Il brasiliano è un calciatore dal talento indiscutibile, il cui ruolo naturale è quello di trequartista classico, ma, come ha dimostrato anche nel Lione, può giocare anche da centrocampista puro. Oltre al dribbling, uno dei suoi punti di forza è il tiro dalla media-lunga distanza, potente e preciso sia col destro che col sinistro; elegante uomo assist, Petkovic potrebbe decidere di schierarlo come fantasista alle spalle di un’unica punta assieme al connazionale Hernanes, altro giocatore dalle caratteristiche simili a quelle dell’ex Lione, oppure schierarlo da centrocampista puro. La Lazio spera di averci giusto, ma viste le prestazioni francesi del sudamericano siamo sicuri che potrà rivelarsi come una delle piacevoli sorprese della nuova stagione, infortuni a parte visto che il giocatore è spesso soggetto a stop di natura fisica, come quello che lo ha già colpito durante il ritiro estivo dei biancocelesti.

Ecco intanto alcune giocate di Ederson (Fonte You Tube)

Leggi anche
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Matìas Fernandez
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Leandro Castàn
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Ciro Immobile
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Maicosuel
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Dodò
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Mounir El Hamdaoui
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Bakaye Traorè
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Dorlàn Pabon

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.