Dietrofont De Laurentiis: “Niente Cina per la Supercoppa”

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis a poco meno di 15 giorni dalla finale di Supercoppa Italiana contro la Juventus a Pechino cambia idea e minaccia di boicottare la gara se non vi sarà uno spostamento della sede in Italia.

Dopo aver fortemente voluto e sponsorizzato Pechino e la Cina come meta ideale per la finale e per espandere il calcio italiano all’estero, De Laurentiis è stato assalito dai dubbi sull’organizzazione della trasferta e dallo stress che i suoi giocatori potrebbero subire, decidendo per un deciso dietrofont, con la minaccia di non far partire la squadra alla volta della Cina, che ora mette in difficoltà anche la Lega Calcio. Secondo Sky Sport il presidente azzurro avrebbe addirittura cercato di dialogare e convincere il presidente della Juventus Andrea Agnelli a schierarsi dalla sua parte, ricevendo però risposta negativa. I bianconeri infatti sembrano decisi a disputare la gara a Pechino o al limite a rimettere la decisione nelle mani della Lega.

Visto il poco tempo a disposizione sembra difficile e improbabile che l’appuntamento di Pechino possa saltare, col Napoli che sarà costretto volente o nolente a partire per la Cina. A meno che De Laurentiis non voglia continuare sulla linea dura e andare allo scontro diretto con la Lega.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.