Esclusiva Mp – Micciché: “Puntiamo sui giocatori che abbiamo”

Guglielmo Micciché non ha dubbi: il Palermo è a posto così. Il vicepresidente rosanero nutre molta fiducia in quei calciatori rientrati dai prestiti e, soprattutto, nel gioiellino Paulo Dybala. Grandi aspettative riposte anche in Ilicic ed Hernandez, attesi dalla stagione del riscatto, mentre per Balzaretti la situazione è sempre la stessa. O Palermo o Parigi: non ci sono vie di mezzo.

Guglielmo Micciché, il Palermo è contento del suo mercato?

Assolutamente sì. Abbiamo fatto rientrare calciatori come Kurtic, Morganella e Ujkani che saranno importantissimi per la nostra stagione. Hanno accumulato esperienza e sono pronti per vestire la maglia rosanero da protagonisti. Davanti punteremo su Paulo Dybala, un autentico gioiello che ci regalerà enormi soddisfazioni, e sulla classe e l’esperienza di Miccoli. Insomma, siamo contenti.

Non c’è nessun reparto bisognoso di rinforzi?

Direi di no. In difesa siamo messi benissimo, sia numericamente che qualitativamente. Ci sono dei giovani importanti come Labrin e Milanovic, c’è un calciatore affermato come Mantovani e, all’occorrenza, possiamo spostarci anche Migliaccio. Del centrocampo non ci lamentiamo e dell’attacco ho già parlato.

Forse vi manca un esterno di centrocampo per il 4 – 4 – 2 di Sannino?

In quel ruolo ci sono già tre o quattro calciatori e, in caso di necessità, il mister può adattare Dybala. Ovviamente il mercato è ancora lungo, però posso confermarvi che Sannino non ci ha chiesto nessuno. E’contento della rosa a sua disposizione.

Ma Dybala può fare la differenza già adesso?

Le sue qualità non si discutono. Se ne parliamo così bene è perché non abbiamo il minimo dubbio. Venire a giocare in Italia per un 18enne argentino non è mai semplice e sicuramente impiegherà un po’ di tempo per adattarsi al meglio: noi, perciò, cercheremo di non mettergli alcuna pressione. Ma ci regalerà delle emozioni, questo già lo sappiamo.

Sarà la stagione del riscatto per Ilicic?

Ilicic ha delle qualità immense e ci aspettiamo, sia da lui che da Hernandez, un netto miglioramento nelle prestazioni. L’anno scorso non sono andati benissimo, è vero, però bisogna sempre ricordare che si tratta di due calciatori ancora molto giovani. Una fase di transizione ci può stare, l’importante è non prolungarla oltre i limiti.

Per Balzaretti conferma quello che è stato già detto? Sembra che il Napoli sia in pressing…

Balzaretti ha solo due opzioni: Palermo e Parigi. Dalla Francia non ci è arrivata nessuna offerta e quindi il problema non si pone. E’ un calciatore rosanero e tale rimarrà. 

L’arrivo di Perinetti sgrava Zamparini da alcune funzioni?

Innanzitutto l’arrivo di Perinetti è un dato che ci rende orgogliosi. Si tratta di uno dei migliori dirigenti italiani: negli ultimi anni ha fatto miracoli a Bari e Siena. Sarà un valore aggiunto per quanto riguarda la sfera tecnica e, come giustamente dice lei, sgraverà il presidente Zamparini da alcuni compiti.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.