Neymar, l’Europa lo aspetta…

E’ forse il talento più cristallino del calcio brasiliano e non solo. Neymar da Silva Santos Junior, conosciuto semplicemente come Neymar, è da tutti etichettato come nuovo fenomeno del football mondiale.

Cresciuto nel Santos, squadra in cui ancora milita attualmente, è pronto a ricoprire un ruolo da protagonista nell’imminente torneo olimpico e soprattutto nei mondiali 2014 che il Brasile giocherà in casa. 2014 che è anche l’anno in cui scade il suo contratto col Santos e inevitabilmente i top club europei, Barcellona e Real Madrid su tutti, torneranno a farsi vivi per cercare di ingaggiarlo.

Ma qual’è la reale volontà del giocatore? Fare il definitivo salto di qualità nel Vecchio Continente o continuare ad essere un simbolo assoluto in Sud America? Già perchè il fenomeno Neymar è esploso anche fuori dal campo, con i cantanti brasiliani che utilizzano la sua figura per cercare di vendere dischi a volontà e con numerosissimi spot pubblicitari che puntualmente lo vedono come personaggio principale. Andare in Europa dunque significherebbe rimettersi completamente in gioco anche da questo punto di vista ma per dimostrare di essere effettivamente ai livelli di Messi, Ronaldo e compagnia dovrà per forza di cose compiere il grande passo.

Tecnicamente infatti Neymar non si discute: capacità di calciare con entrambi i piedi, accelerazione fulminante in grado di lasciare sul posto anche un buon centometrista e dote realizzativa importante ma ancora da affinare. Indossare la camiseta blanca o magari giocare al fianco della ‘pulce argentina’ in blaugrana potrebbe ulteriormente resonsabilizzarlo e renderlo così in grado di esprimere al massimo tutto il suo potenziale. Vedremo Neymar in Europa dunque? Chissà. Ma è quello che ci auguriamo…

Condividi
Nato a Formia l’11 aprile 1991, grande appassionato di giornalismo sportivo. Segue con molto interesse il calcio nazionale ed internazionale, è molto attento alle trattative di calciomercato. Mondopallone è la sua occasione per crescere.