Torino, Cairo su Bianchi: “Vicino a Schalke, Parma e Catania”

Intervenuto ai microfoni di SportItalia, Urbano Cairo, presidente del Torino, ha voluto parlare in primis del mercato dei granata, riferendosi prima a Rolando Bianchi accostato a Schalke, Parma e Catania, e poi ad Antenucci, giocatore perso alle buste: “Io vorrei trattenere Rolando Bianchi. Con me non ha mai parlato nessuno. Forse hanno contattato il suo agente ma di certo io non voglio arrivare all’ultimo quando una squadra prende il mio giocatore in scadenza. Lo scorso anno per Bianchi si è fatto avanti lo Schalke, poi il Parma e infine il Catania. Il club etneo ha offerto Catania 3,5 mln di euro più la metà di Antenucci ma ho rifiutato”. “Al Catania ho offerto 1,2 prima dell’offerta chiusa per Antenucci ma poi alle buste non petevamo mettere una somma pari al valore del giocatore. Una operazione ben condotta da noi comunque.Per quanto riguarda Mesbah ci tengo a dire che avevamo un accordo con il Milan, è stato il giocatore che alla fine ha scelto di restare in rossonero. Se un giocatore non è motivato è meglio non prenderlo. Il nostro obiettivo è quello comunque di allestire una squadra competitiva per cercare di ben figurare. Anche nel derby con la Juventus. Ci serve un terzino sinistro, un centrocampista, una seconda punta ed un esterno di qualità. Sono questi gli obiettivi che cercheremo di raggiungere il prima possibile. Ci sono tanti nomi che circolano, ma meglio non farli per evitare di aumentare la concorrenza. Su Ogbonna la nostra idea è quella di tenerlo, ha bisogno di fare ancora esperienza ed è un giocatore importante per noi”.

Condividi
Nato a Corleone l'1 luglio 1995, appassionato di calcio, ha già collaborato con Mondopallone ai tempi del vecchio sito. Collabora inoltre con tuttochampions.it dopo aver scritto anche per sportsbook24.net.