Serie B: il riepilogo del mercato

L’Ascoli ha ingaggiato Matteo Famà, svincolato dal Mantova. Classe 91, il centrocampista si è legato alla società marchigiana per un anno. Operazione simile anche per il Bari: i pugliesi hanno puntato su Luca Locci, mediano ventenne. Buone notizie per Lamanna, di cui il Genoa ha ceduto la metà al Siena nell’operazione Destro ma che, almeno per quest’anno, difenderà i pali della squadra di Torrente. Proprio l’allenatore ha richiesto espressamente al ds Angelozzi di fare un tentativo per Dario Barraco, ala mancina del Trapani. Barraco starebbe benissimo nel 4 – 3 – 3 dei pugliesi.

Colpo del Brescia: a parametro zero arriva il brasiliano Sodinha. Lo ricorderete con le maglie di Bari, Portrogruaro e Paganese. Tutto fermo, invece, per quanto riguarda Caracciolo e Koné: l’attaccante è inseguito dal Siena, il greco piace molto al Pescara. Ma il loro ingaggio costituisce un problema non di poco conto.

Il Cesena puntella la difesa: il ds Marin ha preso Alessandro Favalli e Luca Caldirola. Il primo, terzino sinistro, viene dalla Cremonese; il secondo, nazionale Under21, inprestito secco dall’Inter. Adesso i romagnoli concentrano gli sforzi su Valerio Foglio, in uscita dall’Albinoleffe.

E’ fatta per Sasa Bjelanovic al Cittadella. Il croato ha raggiunto l’accordo con il club veneto e nelle prossime ore il suo ingaggio diverrà ufficiale.

Al Grosseto piace Therry Audel, francese del Pisa. I maremmani non perdono di vista neanche Arturo Lupoli, per il quale persiste la forte concorrenza del Varese. Tris del solito Verona: da Catania c’è Martinho, esterno brasiliano nell’ultima stagione a Cesena. Lo seguono il giovane Calvano, in prestito dal Milan, ed Emanuele Pesoli. Gli scaligeri non possono che partire con i favori del pronostico.

Esperienza in arrivo per l’attacco della Juve Stabia: Sasà Bruno è ad un passo dal vestire la maglia delle vespe. Assieme a Marco Cellini avrà il difficile compito di non far rimpiangere Marco Sau.ù

Dopo Emanuele Testardi, in prestito dalla Samp, il Lanciano si assicura anche Edmund Hottor, classe93, inprestito secco dal Milan. Si tratta di un centrocampista ghanese che in patria è considerato il nuovo Essien.

Il terzino Giulio Donati ritorna a Lecce: si sta già allenando con i giallorossi nel ritiro di Tarvisio, a breve saranno sistemati i dettagli. Sfuma invece il sogno Sgrigna, destinato in un primo momento ad abbandonare Torino ma bravo a far ricredere Ventura.

Prende forma il Modena di Dario Marcolin. E’ ufficiale la conferma di Matteo Ardemagni, preso in comproprietà dall’Atalanta; dal club orobico c’è anche Simone Colombi, ex Juve Stabia, portierino dal grande futuro. I canarini pescano pure in Inghilterra ma si tratta di un italiano: Alberto Massacci, classe 93, svincolato dal Manchester United. Per la difesa arriva Sinisa Andelkovic, in prestito con diritto di riscatto dal Palermo.

La ProVercellisi assicura Manuel Scavone, mezzala proveniente dal Bari. In attesa di mettere nero su bianco con Francesco Cosenza, i piemontesi si concentrano ora su Adrian Ricchiuti. Non sarà facile: il trequartista argentino è seguito dal Modena e, più indietro, c’è anche il Novara.

Né Guarna né Avramov:la Regginasceglie Paolo Baiocco per difendere la sua porta. E’ stato semplice trovare un accordo dopo il fallimento del Siracusa, club dell’estremo difensore nella passata stagione. Il presidente Foti cede inoltre il giovane Camilleri al Cagliari e per la sostituzione di Bonazzoli pensa a Mbakogu del Padova.

Gli amaranto hanno però una concorrente in più per il difensore Bergamelli: si tratta dello Spezia di Nelso Ricci, sempre pronto a mettere il bastone tra le ruote quando si parla di calciomercato. Il centrale dell’Albinoleffe, a dire il vero, è considerato una seconda scelta dai liguri. Il primo obiettivo resta Valerio Di Cesare. Si raffredda, per il centrocampo, la pista che porta a Paolo Sammarco.

Grande giornata per il Varese: arriva il brasiliano Rubinho a difendere i pali di Castori e, contemporaneamente, Christian Terlizzi scioglie le riserve. Sarà ancora il baluardo della retroguardia lombarda.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.