Lega Pro, si torna al taglio orizzontale

Si è svolto ieri il Consiglio Federale della Lega Pro. Tra gli argomenti all’Ordine del giorno gli esiti dei ricorsi presentati dalle squadre non ammesse e la composizione degli organici delle due categorie.

Ammesse Andria, Como, Prato, Sorrento, Treviso e Fussballclub Sudtirol in Prima Divisione e Casale, Nuovo Campobasso, Vallée d’Aoste, Hinterreggio e Martina Franca in Seconda Divisione. Slitta il passaggio a un’unica categoriae la conseguente cancellazione della Seconda Divisione, ex C2; un progetto che potrebbe partire tra due anni, comportando la disputa di un campionato senza retrocessioni nella prossima stagione. Grande soddisfazione tra le società ammesse in extremis.  In casa Martina Franca l’amministratore delegato Petrosino  attraverso un comunicato ufficiale,ha espresso i propri ringraziamenti verso chi ha sostenuto la squadra in questo momento delicato: “La concessione della Licenza Nazionale da parte della F.I.G.C. è il giusto premio a chi ha profuso nelle ultime settimane un costante e inesauribile impegno perché la città di Martina Franca potesse riottenere il ‘professionismo’ in ambito calcistico. Vorrei ringraziare per la disponibilità e la professionalità messa in campo tutto l’entourage della Società nonché il Sindaco Ancona, gli Assessori Coletta e Convertini, i funzionari preposti Mastrovito e Mandina e tutti coloro che con noi hanno condiviso questo periodo di lavoro convulso ma edificante. E’ grazie all’impegno di tutti che la società e tutta la città potranno vivere un’altra stagione di grande calcio. Sul fronte stadio confermo che i lavori continuano senza sosta e che entro qualche giorno vedranno il loro termine’.

Ci sarà da attendere qualche giorno per la suddivisione ufficiale dei gironi come annunciato dal direttore Francesco Ghirelli: “La notizia messa in circolazione sui gironi e’ destituita di ogni fondamento. La Lega Pro non ha fatto nessuna comunicazione. Il consiglio federale e’ ancora in corso per la definizione degli organici. Come e’ possibile che i gironi siano gia’ fatti?”. C’è ancora da decidere i nomi delle quattro società da ripescare per completare il quadro della Prima Divisione. Nel frattempo nel corso della riunione è stata anticipata un’ importante novità: il passaggio al classico taglio orizzontale con le squadre del Nord Italia nel Girone A, e quelle del centro-sud italia nel Girone B. Un ritorno al passato per ridurre i costi delle trasferte e le relative spese. Non ci saranno più incroci tra il Sud Tirol e le squadre siciliane, i due estremi del nostro stivale, mentre verranno favoriti i derby con la speranza che ciò non comporti particolari disagi dal punto di vista dell’ordine pubblico.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it