Bocchetti: “Ritorno in Italia? Non ci penserei due volte”

Intervistato da Radio Sportiva, Salvatore Bocchetti, difensore del Rubin Kazan, ha parlato della vittoria in Supercoppa di Russia contro lo Zenit San Pietroburgo, firmata da un suo gol e del proprio futuro aprendo ad un ritorno in Italia.
“E´ stata una giornata indimenticabile, considerato che la vittoria è arrivata anche grazie a un mio gol. Oltretutto poi è arrivata contro altri italiani come Spalletti e Criscito, che conosco bene, e per questo ha un sapore ancora migliore”.

“Lo Zenit è una grandissima squadra, e dobbiamo cercare di fare di tutto per provare a insidiare il suo primato. Questo comunque è il secondo trofeo che vinciamo quest´anno, ed è stata una stagione assolutamente positiva: ho fatto anche sette gol, insomma, è stata una stagione da incorniciare”.

“All´Europeo ho fatto il tifo fino all´ultimo: è stato un europeo grandissimo da parte dei miei compagni e faccio loro grandi complimenti. Se li meritano, non era facile dopo i tanti problemi arrivare fino in fondo. Io poi darò sempre il massimo per arrivare in nazionale: già dalla prossima chiamata speriamo di esserci”.

“A livello personale ho sempre detto che se arrivasse un´offerta importante non ci penserei due volte a tornare: l´Italia è la mia patria, vediamo e aspettiamo una chiamata”.

[Fonte: Radio Sportiva]

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.