Prosegue la telenovela tra Maradona e l’Al-Wasl

Diego Armando Maradona non sembra aver gradito l’esonero dall’Al-Wasl. Nei giorni scorsi El Pibe de Oro ha espresso più volte la propria volontà di voler far ritorno sulla panchina del club arabo; un desiderio rafforzato dall’eventuale richiesta di un rimborso pari 34 milioni di Euro, ridotto poi alla metà, in base a quanto stabilito dal contratto stipulato tra la dirigenza saudita e l’ex stella argentina.

L’Al-Wasl è intenzionata a risolvere la questione in maniera diplomatica per arrivare a un compromesso che possa accontantare entrambe le parti. L’ipotesi di un eventuale ritorno in panchina è da escludere, mentre è più probabile l’inserimento all’interno dello staff tecnico con una carica onoraria come consulente.

In attesa di un suo ritorno a Dubai per negoziare Maradona fa parlare di se anche in altre parti del globo. In Cina sono insistenti le voci che lo vorrebbero alla guida del Shenzhen Ruby, mentre ai microfoni di Fox Sport il vice presidente del Boca Juniors ha inserito il suo nome tra i candidati sulla panchina del club argentino.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it