Inter, Handanovic: “Un sogno che si avvera, dobbiamo vincere”

Ormai erede di Julio Cesar all’Inter, Samir Handanovic, si ritiene contentissimo del suo arrivo alla Beneamata, parlando anche della sua carriera fino ad ora vissuta: “Se sono arrivato fin qua devo ringraziare tanta gente: da Adriano Bonaiuti a Lello Senatore, passando per Morgan De Sanctis, che mi ha fatto capire come deve pensare e giocare un portiere in Italia. Siamo molto amici e gli devo molto. Mi riguardo molto in dvd: aiuta a migliorarsi. Para-rigori? Non c’è una formula magica: ci vuole talento, intuito e bisogna studiare. Prima di arrivare all’Inter ero già stato vicino ad una ‘big’ straniera due stagioni fa ma l’Udinese decise di tenermi. L’anno scorso, invece, fui io a rifiutare un trasferimento. E’ un punto d’arrivo, ma si può sempre migliorare. Si è avverato un sogno ed ora serve un altro passo: vincere. Io non ho avuto tutto e subito: ho fatto i gradini, come a scuola, ed ora sono arrivato all’università. Non avrei alcun problema a giocarmi il posto con Julio Cesar, lo stimo tantissimo. Sono un professionista, so come lavoro e mi fido di me stesso. La concorrenza potrebbe fare bene”.

Condividi
Nato a Corleone l'1 luglio 1995, appassionato di calcio, ha già collaborato con Mondopallone ai tempi del vecchio sito. Collabora inoltre con tuttochampions.it dopo aver scritto anche per sportsbook24.net.