Roma, secondo successo in amichevole. Zeman: “Siamo fuori condizione”

Seconda amichevole e secondo successo per la Roma di Zeman. Dopo la sgambata di domenica scorsa contro la Val Pusteria, i giallorossi hanno avuto la meglia per 2-0 sul Gaz Metan Severin, club appena promosso nella prima divisione romena. Le reti sono state messe a segno da Nicolas Burdisso al 41′ e dal giovane rampollo Nico Lopez, che sfruttando un delizioso assist di Bojan ha messo a sedere due avversari prima di scaricare il pallone in rete. Capitan Totti invece ha iniziato la sfida da titolare ma è stato sostituito proprio da Bojan al 37′ del primo tempo per un piccolo problemino muscolare.

Sugli scudi Gabriel Heinze, il quale potrebbe rimanere per garantire la sua dose di esperienza a un reparto difensivo che di personalità ha bisogno da vendere, e Bogdan Lobont, autore di ottimi interventi così come Stekelenburg nella ripresa. Aspettando De Rossi e i nuovi acquisti la Roma va avanti, anche se gli schemi e la mentalità zemaniana ancora sembrano dover essere assorbite dalla squadra. Ci sarà tempo…

ZEMAN – “Non siamo in grando di fare delle partite in questo momento. E’ difficile, abbiamo accennato qualcosa nel primo tempo ma dobbiamo ancora migliorare. La sostituzione di Totti? Gli avevo chiesto di cambiarsi con Osvaldo, mi ha detto che non ce la faceva e l’ho cambiato. Probabilmente non ce l’avrebbe fatta nessuno. Qualcuno è riuscito a fare i 90′, stringendo i denti, come si dovrebbe fare”. Su Lamela: “Per me un attaccante che gioca di schiena alla porta non esiste nel calcio, che poi abbia delle doti eccezionali non c’è dubbio. Ha qualità, deve imparare un paio di cose fondamentali. Bojan? Oggi stava male, ha problemi ma cerca di applicarsi ma per ora non ci riesce. Comunque cerca di impegnarsi sempre”.

Condividi
Nato a Formia l’11 aprile 1991, grande appassionato di giornalismo sportivo. Segue con molto interesse il calcio nazionale ed internazionale, è molto attento alle trattative di calciomercato. Mondopallone è la sua occasione per crescere.