VIDEO – Copa do Brasil: PALMEIRAS BICAMPEÃO! A Curitiba basta l’1-1

Il Palmeiras vince la 24esima edizione della Copa do Brasil: ai Verdão basta l’1-1 nella finale di ritorno contro il Coritiba per conquistare il titolo e ottenere il secondo successo nella competizione. Decisiva la vittoria dell’andata per 2-0: una punizione di Ayrton illude il Coxa ma un colpo di testa di Betinho quattro minuti dopo stronca le speranze di rimonta del club dello stato del Paraná, dando il via ai festeggiamenti dei tifosi di San Paolo.

AAA CERCASI IMPRESA – Dopo la sconfitta per 2-0 patita nell’andata al Coritiba serve un’impresa per aggiudicarsi la prima storica Copa: l’assenza di gol segnati in trasferta costringe infatti la squadra della città di Curitiba a dover vincere per almeno tre gol di scarto per laurearsi campione, mentre il 2-0 manderebbe i due team direttamente ai calci di rigore. In passato solo una squadra (lo Sport nel 2008) è riuscita a ribaltare un doppio passivo subìto nella prima gara (ma si trattava di 3-1, quindi bastò il 2-0 al ritorno per vincere il trofeo) mentre nei dodici precedenti casi in cui la finale di andata non è terminata in pareggio solo tre volte (Sport compreso) la squadra sconfitta è riuscita a invertire l’esito finale. Statistiche che il Palmeiras, imbattuto in questa Copa do Brasil, vuole incrementare, al pari dell’unico successo nella competizione datato 1998.

PRIMO TEMPO – Il bisogno di segnare almeno due reti spinge subito in avanti il Coritiba, pericoloso dopo due minuti con il colpo di testa di Everton Costa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il terreno pesante e bagnato, soprattutto sulle fasce, non facilita però la manovra palla a terra; non bastasse ciò a complicare il gioco dei padroni di casa si aggiungono i molti falli del Palmeiras che caratterizzeranno tutta la prima parte di gara (alla fine saranno cinque i giocatori ammoniti per iVerdão). Sono così gli ospiti ad avere la prima vera occasione da rete con Juninho che conclude con un tiro da fuori area una lunga manovra del Porco, costringendo Vanderlei alla deviazioni in angolo. Se il Coxa fatica a rendersi pericoloso, al Palmeiras bastano le punizioni di Marcos Assunção per far tremare i tifosi di casa: sulla prima, al 20′, è Betinho da buona posizione a calciare al volo e sfiorare il palo; sulla seconda, sette minuti dopo, lo specialista del club paulista calcia direttamente in porta mancando di poco il bersaglio. Scampato il pericolo il Coritiba fallisce al 28′ la propria migliore occasione del primo tempo, nata da un errore di Thiago Heleno: ad approfittarne Everton Costa che serve Rafinha, tra i più in palla dei suoi, la cui conclusione termina però di poco a lato. Il primo tempo si chiude con lo stesso Thiago Heleno costretto a uscire per infortunio e sostituito da Leandro Amaro.

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con un altro cambio, stavolta operato da Marcelo Oliveira: il tecnico del Coritiba toglie Jonas per inserire Ayrton, terzino con caratteristiche più offensive del compagno e con ottime doti balistiche. La sostituzione anima i padroni di casa che dal rientro dagli spogliatoi hanno un altro piglio in campo: al 48′ è proprio una punizione di Ayrton a tagliare pericolosamente l’area del Palmeiras mentre tre minuti dopo è Everton Costa a calciare a rete guadagnando un corner. Oliveira decide quindi di giocarsi anche il secondo cambio mandando in campo, al 14′, Lincoln per Sérgio Manoel: altra sostituzione azzeccata dall’allenatore del Coxa. Un minuto dopo essere entrato in campo, infatti, Lincoln si procura un calcio di punizione che l’altro neo-entrato, Ayrton, si incarica di battere: destro preciso che si infila alla destra di Bruno e reinverdisce le speranze del Coritiba, cui ora servirebbe un solo gol per andare ai rigori. L’illusione della rimonta per i tifosi di casa dura però solo quattro minuti: da un’altra punizione, molto contestata, arriva la risposta immediata del Palmeiras. A incaricarsi di batterla il solito Marcos Assunção che stavolta pennella per Betinho: il colpo di testa dell’attaccante apre, di fatto, i festeggiamenti per i tifosi paulisti. Sul cronometro mancano ancora 25 minuti ma al Coritiba servirebbero altri tre gol per aggiudicarsi la coppa: troppi! È anzi il Palmeiras a sfiorare il gol vittoria grazie ancora a una punizione di Marcos Assunção che si stampa sul palo.

FINALE – L’ultimo pericolo per la porta di Bruno lo crea Rafinha, il più combattivo dei suoi: prima del triplice fischio finale c’è spazio solo per annotare l’espulsione di Pereira che, innervosito dagli “olè” del pubblico ospite, riceve due cartellini gialli nel giro di tre minuti. Al quarto minuto di recupero l’arbitro Meira Ricci chiude i giochi e fa partire, ufficialmente, la festa della Palestra.

PALMEIRAS BICAMPEÃO – Il Palmeiras vince da imbattuto la sua seconda Copa do Brasil a distanza di 14 anni (1998): anche allora alla guida del team di San Paolo c’era Felipe Scolari, artefice di questo successo e portato in trionfo dai propri giocatori. Felipão aggiunge così un’altra Copa do Brasil, la quarta, al suo già ricco palmares di successi. Oltre alla vittoria del trofeo il Palmeiras si guadagna anche la qualificazione per la Copa Libertadores 2013 e riconquista lo scettro virtuale di squadra brasiliana con più titoli nazionali vinti (10, con 8 campionati e 2 coppe), staccando il Santos fermo a quota 9 (8 campionati e 1 coppa). Per il Coritiba un’altra finale di Copa do Brasil persa dopo quella dello scorso anno: il team dello stato di Paraná può recriminare per le molte occasioni fallite nella gara d’andata ma va comunque dato merito al Coxa per la costanza e l’ottimo cammino svolto nella manifestazione.

PALMEIRAS VINCITORE DELLA COPA DO BRASIL 2012 (secondo titolo)

Luís Fabiano (São Paulo) capocannoniere della competizione con 8 reti

TOP CORITIBA: Rafinha, Ayrton. FLOP CORITIBA: Jonas, Roberto.
TOP PALMEIRAS: Marcos Assunção, Betinho. FLOP PALMEIRAS: Daniel Carvalho, Mazinho.

TABELLINO

CORITIBA-PALMEIRAS 1-1 (0-0)

Coritiba (4-4-2): Vanderlei; Jonas (46′ Ayrton), Pereira, Demerson, Lucas Mendes; Rafinha, Sérgio Manoel (59′ Lincoln), Willian, Everton Ribeiro; Roberto (66′ Anderson Aquino), Everton Costa. All.: Oliveira.
Palmeiras (4-4-2): Bruno; Artur, Maurício Ramos, Thiago Heleno (38′ Leandro Amaro), Juninho; João Vitor (72′ Márcio Araújo), Henrique, Marcos Assunção, Daniel Carvalho (57′ Luan); Mazinho, Betinho. All.: Scolari
Arbitro: Meira Ricci (MG)
Marcatori: 61′ Ayrton (C), 65′ Betinho (P)
Ammoniti: Rafinha e Lincoln per il Coritiba; Juninho, João Vitor, Artur, Marcos Assunção e Henrique per il Palmeiras
Espulsi: al 90+1′ Pereira (C)
Note: stadio “Couto Pereira” di Curitiba (PR)

RISULTATI DELLE FINALI

Andata (06/07/2012, ore 02:00):
Palmeiras-Coritiba 2-0

Ritorno (12/07/2012, ore 02:50):
Coritiba-Palmeiras 1-1

Condividi
Nato a Porto San Giorgio nel 1983. Perito informatico all’ITIS di Fermo ed ex arbitro FIGC. Polemico per natura e critico per vocazione: esperienza nel giornalismo, “in progress”; passione per lo sport, tanta. Email: fdscafa@mondosportivo.it