Calcioscommesse, legali di Conte svelano retroscena su Carobbio

L’ex giocatore del Siena Filippo Carobbio continua a ritenere Antonio Conte tra gli implicati nello scandalo del calcioscommesse. I legali di Conte, però, pare avrebbero trovato il motivo alla base di queste accuse contro l’attuale tecnico della Juventus.

Ad un giorno dalla convocazione di Antonio Conte presso la Procura Federale coordinata da Stefano Palazzi, gli avvocati del tecnico pugliese prendono le difese del proprio assistito contro le note accuse formulate dall’ex calciatore Filippo Carobbio.

Si legge sulla Gazzetta delo Sport che secondo i legali, infatti, l’ex giocatore del Siena avrebbe coinvolto Conte per una sorta di ripicca dopo che il tecnico, ai tempi del Siena, avrebbe negato al giocatore di stare vicino alla moglie in procinto di partorire solo perchè vi era un match stagionale da disputare di lì a poco. Dopo quest’episodio, inoltre, pare che la moglie del giocatore abbia rinfacciato il fatto alla signora Conte durante una festa di compleanno.

Oltre a ciò, gli avvocati hanno sottolineato il fatto che Carobbio abbia tirato in ballo l’allenatore juventino solo al terzo colloquio con il Procuratore Palazzi, così come strano è il fatto, dicono sempre i legali, che il giocatore sia l’unico a ricordare quella frase prima del match contro il Novara che gli altri compagni e staff presenti in quel momento dicono di non ricordare.

Nel frattempo nella giornata di oggi è stato il turno dell’audizione del presidente del Siena Massimo Mezzaroma che, prima di entrare in Procura, ha dichiarato: “Tutto bene, tutto tranquillo“.

Condividi
Nato a Catania il 10 giugno 1987, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bergamo, dove ha cominciato l’attività pubblicistica collaborando con Bergamo&Sport, Bergamosportnews.it e Itasportpress.it. Segue con passione il calcio a tutti i livelli.