Stramaccioni: “Sneijder non è incedibile”

Secondo giorno di lavoro per la “seconda” Inter targata Andrea Stramaccioni. I nerazzurri hanno cominciato a lavorare nel ritiro trentino con ritrovato entusiasmo, dopo una stagione decisamente deludente; pochi i volti nuovi nel clan meneghino, mentre i nazionali che hanno partecipato ad Euro2012 si aggregheranno ai compagni solo nelle prossime settimane. Tra di essi c’è anche Wesley Sneijder, in vacanza dopo lo sconcertante torneo continentale della sua Olanda.

Proprio del numero 10 nerazzurro ha parlato il tecnico interista Stramaccioni, affermando senza mezzi termini che il talento oranje non può essere considerato come un calciatore incedibile: “Wesley incedibile? Oggi come oggi è un termine fuori luogo. Dal punto di vista tecnico è fondamentale, ma non dirò mai che è incedibile, è un abuso di potere; nessuno lo è. Al massimo potrei dire al presidente di pensarci bene se dovesse arrivare una richiesta importante“.

Oltre al futuro italiano di Sneider, il giovane allenatore romano ha parlato anche della nuova stagione e degli obbiettivi della sua Inter, mostrandosi motivato a far bene e, soprattutto, a voler far parlare il campo: “Abbiamo poca voglia di promettere, ma soprattuto abbiamo voglia di fare. Vogliamo fare parlare il campo. Abbiamo un gruppo di lavoro nuovo e mi sento al centro di un progetto. Sono molto concentrato e motivato“.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.