Fiorentina, l’obiettivo numero uno è Pizarro

Obiettivo in mediana per la Viola. Con la permanenza di Lazzari e la probabile partenza di Valon Behrami, in rotta con la società per la questione Olimpiadi, Daniele Pradè è intenzionato a regalare a Montella un calciatore importante a cui affidare le chiavi del centrocampo. Non è un mistero che uno dei preferiti sia David Pizarro, il quale era di fatto un intoccabile nella parentesi da allenatore della Roma dell’ex ‘Aereoplanino’. Ora il cileno, rientrato dal prestito al Manchester City, si può prendere più facilmente perchè non rientra nei piani di Zeman e sembra essere balzato in cima ai desideri del club dei Della Valle. Pizarro ha più volte ribadito di voler rimanere un ultimo anno a Roma prima di tornare in Cile e queste sembrano ancora essere le sue intenzioni. Ma un progetto nuovo come quello viola potrebbe interessargli, soprattutto se al centro di tale progetto ci fosse proprio lui, oltre naturalmente a Jovetic per il quale è  necessario resistere alle avances dei top club. Un alternativa è sicuramente Ralf, centrocampista del Corinthians, che piace ma che costa molto, forse troppo per le possibilità economiche della Fiorentina. Pradè intanto, ha chiuso per il centroavanti Mounir El Hamdaoui, proveniente dall’Ajax per circa 750.000 euro.

RADUNO DESERTO  Intanto questa mattina la Fiorentina si è radunata presso il proprio Centro Sportivo dove ad accoglierla non c’era neanche un tifoso. Segno dell’insofferenza ancora derivante dalla deludente stagione appena conclusa. Giornata di visite mediche per i giocatori che sono stati portati all’ospedale di Cariggi dopo aver conosciuto il tecnico e il direttore sportivo.

Condividi
Nato a Formia l’11 aprile 1991, grande appassionato di giornalismo sportivo. Segue con molto interesse il calcio nazionale ed internazionale, è molto attento alle trattative di calciomercato. Mondopallone è la sua occasione per crescere.