VIDEO – Libertadores, GIOIA CORINTHIANS: Emerson regala la prima Copa


Resta in Brasile la Copa Libertadores: il Corinthians non fallisce l’appuntamento con la storia, batte per 2-0 il Boca Juniors e trionfa per la prima volta nella massima competizione sudamericana, sogno a lungo inseguito dal “Time do Povo”. Al Pacaembu, nella finale di ritorno, è una doppietta di Emerson a regalare vittoria e trofeo al Timão.

IL PUBBLICO AMICO L’ARMA IN PIÙ – Finale di ritorno di Copa Libertadores che, dopo l’1-1 dell’andata a Buenos Aires, si trasforma in pratica in una finale secca da disputare, però, in casa del Corinthians. Non avran maggior peso, infatti, i gol segnati in trasferta dalle due squadre: in caso di nuovo pareggio, indipendentemente dal numero di reti messe a segno, si proseguirà con supplementari ed eventuali rigori. Per evitare la lotteria dal dischetto e conquistare il titolo sia il Timão che il Boca Juniors han quindi un solo risultato: la vittoria! La doppia finale diventa perciò come una sfida unica giocata al Pacaembu, con i brasiliani che, trovandosi davanti ai propri sostenitori, potranno contare sul maggior supporto del pubblico per vincere la Copa per la prima volta. Dall’altro lato al Boca non peserà il gol subito a “La Bombonera” sette giorni fa non avendo, di fatto, la necessità di dover segnare per riequilibrare le sorti del doppio confronto.

FORMAZIONI – L’allenatore di casa Tite recupera Jorge Henrique, uscito per un problema alla coscia nella sfida d’andata, e schiera perciò gli stessi undici di partenza del match in Argentina. Costretto a cambiare invece Falcioni, il coach del Boca Juniors: Roncaglia, l’autore del gol dell’andata, non ha trovato l’accordo per prolungare il contratto e va quindi in tribuna. Al suo posto schierato Franco Sosa, mentre vengono confermati gli altri dieci giocatori visti inizialmente in campo la settimana scorsa a Buenos Aires.

PRIMO TEMPO – Il pareggio dell’andata che non costringe nessuna delle due squadre a dover recuperare ha l’effetto di bloccare la prima parte di gara, con i due club che lottano a centrocampo senza però scoprirsi troppo. Ne vien fuori una partita poco entusiasmante ma molto combattuta, con i maggiori pericoli che arrivano su tiri da lontano o calci da fermo. La prima emozione dell’incontro è infatti una conclusione dalla distanza di Alex su cui Orión non è impeccabile, ma blocca in due tempi. Oltre che con i tiri da fuori di Alex il Corinthians si affida alla velocità di Emerson: è una sua iniziativa, al 16′, che porta allo scontro Somoza e Orión. Ad avere la peggio il portiere ospite che al 33′, dopo aver richiesto vari interventi del medico per tentare di restare in campo, è costretto a uscire e a lasciare il posto a Carlos Sosa. Il Boca, complice un Riquelme meno ispirato del solito, fatica a farsi vivo nei pressi di Cássio, con Santiago Silva fermato a più riprese in posizione di fuorigioco. Un primo tempo poco spettacolare si chiude con un’altra accelerazione di Emerson sul cui traversone Paulinho non arriva in tempo.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre senza cambi e con subito una gioia per il pubblico di casa: da una punizione concessa per un inutile fallo di Riquelme arriva infatti il gol del vantaggio del Corinthians. Il calcio piazzato di Alex, prolungato di testa da Jorge Henrique, arriva a Danilo che di tacco libera Emerson davanti a Sosa: l’attaccante non vanifica il bell’assist del compagno e sigla la rete dell’1-0. Il gol subìto costringe il Boca a scoprirsi alla ricerca del pareggio con Falcioni che sostituisce Pablo Ledesma per inserire un’altra punta, Cvitanich. Non è però serata per gli Xeneizes che non solo si limitano a mettere al centro facili palloni preda della difesa di casa ma sprecano malamente anche la propria miglior occasione dell’incontro: al 71′, da una punione di Riquelme, è infatti Mouche a colpire debolmente di testa angolando poco il pallone, con Cássio che blocca senza grossi problemi. È l’errore che chiude la partita: un minuto dopo, infatti, Emerson sfrutta un banale errore in fase di appoggio di Schiavi e dopo una corsa in solitario verso la porta batte Sosa realizzando il 2-0 e la personale doppietta.

TRIPLICE FISCHIO – La partita si chiude qui: inutili infatti l’ingresso di Viatri per Mouche e gli ultimi assalti del Boca. C’è giusto il tempo per qualche schermaglia in campo tra Caruzzo ed Emerson e per le ultime sostituzioni, comunque ininfluenti: con il Pacaembu in estasi arriva il triplice fischio dell’arbitro che apre i meritati festeggiamenti corinthiani.

CORINTHIANS CAMPEÃO – Il Corinthians conquista la prima Copa Libertadores della propria storia! La squadra di Tite si laurea campione da imbattuta: l’ultima squadra a vincere il titolo senza mai essere sconfitta era stata proprio il Boca Juniors nel 1978, mentre l’unico club brasiliano a compiere l’impresa era stato il Santos di Pelè, nel lontano 1963. Punto di forza del club alvinegro sicuramente la difesa: solamente quattro le reti subite nell’arco della competizione, con il solo Neymar capace di violare la porta del Pacaembu nella semifinale di ritorno. Il Timão oltre a partecipare alla Recopa Sudamericana 2013 (l’equivalente della Supercoppa Europea, l’avversario sarà la vincente della prossima Copa Sudamericana) sarà lo sfidante principale del Chelsea nel Mondiale per Club, in programma a dicembre.

CORINTHIANS VINCITORE DELLA COPA LIBERTADORES 2012 (primo titolo)

Neymar (Santos) e Alustiza (Deportivo Quito) capocannonieri della competizione con 8 reti

TOP CORINTHIANS: Emerson, Danilo, Alex. FLOP CORINTHIANS: Fábio Santos.
TOP BOCA JUNIORS: Franco Sosa, Pablo Ledesma. FLOP BOCA JUNIORS: Schiavi, Riquelme, Santiago Silva.

TABELLINO

CORINTHIANS-BOCA JUNIORS 2-0 (0-0)

Corinthians (4-4-2): Cássio; Alessandro, Chicão, Leandro Castán, Fábio Santos; Paulinho, Ralf, Alex (88′ Douglas), Danilo; Jorge Henrique (90+2′ Wallace), Emerson (90+1′ Liedson). A disp.: Júlio César, Marquinhos, Ramón, Romarinho. All.: Tite
Boca Juniors (4-4-2): Orión (32′ Carlos Sosa); Franco Sosa, Schiavi, Caruzzo, Clemente Rodríguez; Pablo Ledesma (66′ Cvitanich), Somoza, Erviti, Riquelme; Mouche (81′ Viatri), Santiago Silva. A disp.: Sauro, Rivero, Chávez, Sanchez Niño. All.: Falcioni
Arbitro: Roldán (Colombia)
Marcatori: 53′ Emerson (C), 72′ Emerson (C)
Ammoniti: Chicão e Leandro Castán per il Corinthians; Mouche, Santiago Silva, Schiavi e Caruzzo per il Boca Juniors
Espulsi: –
Note: stadio “Pacaembu” di San Paolo (Brasile)

RISULTATI DELLE FINALI

Andata (28/06/2012, ore 02:50):
Boca Juniors-Corinthians 1-1

Ritorno (05/07/2012, ore 02:50):
Corinthians-Boca Juniors 2-0

Condividi
Nato a Porto San Giorgio nel 1983. Perito informatico all’ITIS di Fermo ed ex arbitro FIGC. Polemico per natura e critico per vocazione: esperienza nel giornalismo, “in progress”; passione per lo sport, tanta. Email: fdscafa@mondosportivo.it