Mancini in tackle: “Balotelli e Dzeko restano”

Ospite di Sky per Speciale Calciomercato, Roberto Mancini ha parlato del futuro di Balotelli e Dzeko. Per il primo, ovviamente, sono arrivate parole al miele: “Sapevo che prima o poi avrebbe sfoderato una partita del genere. E’ stato fantastico ieri, ci siamo sentiti via telefono ed era felicissimo. Io gli voglio bene e sono contento quando dimostra tutto il suo valere. A Manchester è amato come una star, resterà sicuramente e ci aiuterà a vincere nuovi trofei”.

Nessun dubbio anche sulla permanenza di Dzeko: “Il bosniaco alla Juventus? Assolutamente no. Il suo addio non è previsto, è un calciatore molto importante per noi. Magari i bianconeri prenderanno Van Persie, il City ha già cinque attaccanti e, ora come ora, è difficile ipotizzare un nuovo arrivo. Ma non voglio mancare di rispetto a Wenger”.

Alla fine arrivano giudizi sparsi: Kolarov l’ho voluto io e, se dipendesse da me, non lo farei mai partire. Tevez? Se non vuole cambiare squadra è un elemento graditissimo. Lucio alla Juve? L’ho saputo ora, sarebbe un gran colpo per la squadra di Conte. Acquistare un difensore al prezzo giusto è sempre un’operazione intelligente, io 40 milioni al City non li farei spendere neanche per Thiago Silva. Allenare la Nazionale un giorno? sarebbe esaltante”.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.