Lahm l’orgoglioso: “Non è vero, l’Italia non è una maledizione”

Intervistato dai microfoni di calciomercato.it, il capitano della Germania, Philipp Lahm, commenta così la sconfitta subita questa sera ai danni dell’Italia, che ha sancito l’eliminazione da EURO 2012 della nazionale tedesca: “L’Italia per noi non è una maledizione: nel calcio c’è semplicemente chi vince e chi perde. E’ vero, nella nostra storia non abbiamo mai battuto l’Italia, però ripeto che fa parte dello sport“.

Poi analizza il match: “Anche i giovani oggi hanno dato il massimo. C’è mancata sicuramente un po’ di concretezza. Avevamo più energie, ma loro sono stati più bravi e concreti“. Germania che è sempre lì ma che, a quanto pare, non riesce più a vincere: “Continuiamo a giocare sempre a grandi livelli, ma questo non vuol dire che la vittoria finale di un torneo sia  scontata. Ora abbiamo due settimane di vacanze, poi ricominceremo dall’inizio“.

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.