Italia, Buffon: “Non si scherza col fuoco”

Il portiere azzurro Gigi Buffon ha spiegato il motivo della sua rabbia al fischio finale della semifinale contro la Germania vinta dall’Italia per 2-1, puntando il dito contro i compagni, rei di non aver chiuso prima la gara e aver rischiato troppo nel finale.Al termine della gara ero molto arrabbiato. Ci stiamo giocando un trofeo unico e prestigioso e non dovevamo scherzare col fuoco. Se avessero segnato il 2-2 avremmo di sicuro perso la gara. – spiega Buffon – Le partite vanno chiuse prima, bisogna essere più cinici per il bene della nazionale.  Abbiamo fatto un’ottima partita e potevamo vincere in maniera più larga, ma non è stata una lezione di calcio,  ma solo una grande prestazione da parte nostra”.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.