Cr7: “Portogallo sfortunato… ma ora tifo Spagna”

A distanza di due giorni dall’eliminazione del suo Portogallo dalla semifinale di Euro 2012, Cristiano Ronaldo è tornato a parlare della finale, Italia-Spagna di domenica, e dei rigori fatali proprio contro gli “amici” spagnoli.

La stella dei lusitani e del Real Madrid ha affermato: “L’allenatore mi ha detto: ‘Vuoi battere il quinto rigore?’ Ho detto ‘sì’. A volte batto il primo, il secondo o il terzo. Ho accettato di prendere il quinto. Vi posso assicurare che non c’era nessun fantasma dopo aver sbagliato un rigore contro il Bayern Monaco. Stavo per segnare il quinto – continua l’attaccante del Real – Usciamo a testa alta. Abbiamo dimostrato ai critici e ai tifosi che abbiamo giocatp un buon torneo. Siamo riusciti a raggiungere le semifinali, ma non abbiamo avuto fortuna. Ma dobbiamo essere orgogliosi. Ci sentiamo frustrati perché non siamo riusciti raggiungere la finale. Ho dato del mio meglio, come faccio sempre, sono felice per quello che ho fatto“.

Ecco svelato, dunque, il motivo per il quale Cr7 non aveva tirato il rigore in una gara così importante. Su Italia-Spagna, Cristiano Ronaldo dichiara: “Spero che la Spagna ora vinca il torneo adesso, perché ho molti amici lì. Sul campo non siamo amici, ma fuori lo siamo. I rigori sono una lotteria e la Spagna è stata fortunata. Mi congratulo con loro“.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it