VIDEO – Libertadores, Romarinho risponde a Roncaglia! Boca-Timão 1-1

Termina senza vinti né vincitori il primo atto della finale di Copa Libertadores: a La Bombonera di Buenos Aires l’1-1 tra Boca Juniors e Corinthians è praticamente un nulla di fatto. Tutto rinviato quindi alla sfida di ritorno al Pacaembu dove il Timão, tenendo presente che in finale non si dà peso al gol in trasferta, avrà il vantaggio di giocar davanti al pubblico amico. Di Roncaglia prima e Romarinho poi le due marcature.

IL NUOVO CONTRO IL VETERANO – Da una parte la squadra che con dieci partecipazioni vanta, insieme al Peñarol, il maggior numero di finali di Libertadores raggiunte e dall’altra un team che ha raggiunto l’ultimo scalino prima del titolo per la prima volta nella propria storia. È riassumibile così il leitmotiv di Boca Juniors-Corinthians: gli argentini che puntano a vincere il trofeo per la settima volta, raggiungendo i connazionali dell’Independiente in testa alla classifica dei più vincenti, contro i brasiliani che non hanno mai vinto, unico grande club di San Paolo a cui manca la Copa in bacheca. Argentina contro Brasile, dunque, un altro capitolo di questa sfida infinita.

FORMAZIONI – In campo l’allenatore del Boca Falcioni schiera un 4-4-2 che vede Pablo Ledesma e soprattutto Riquelme a costruire e inventare dietro le due punte Mouche ed “El Tanque” Santiago Silva, con Somoza ed Erviti a completare la mediana, affidandosi all’esperienza de “El Flaco” Schiavi per guidare il reparto arretrato e difendere la porta di Orión. Tite ritrova Emerson, squalificato nella scorsa partita, e risponde con uno speculare 4-4-2 affiancandogli in attacco Jorge Henrique e affidando le redini del centrocampo al duo Paulinho-Alex, con Ralf e Danilo a dar manforte. A Leandro Castán e Cássio, su tutti, il compito di respingere le offensive argentine.

PRIMO TEMPO – Sotto l’occhio di Maradona si rende subito pericoloso il Boca Juniors grazie a una punizione di Riquelme sulla quale impatta di testa Schiavi mandando però il pallone di poco alto. La risposta del Corinthians non si fa attendere e passa per i piedi di Paulinho: suo, al 7′, il gran tiro da fuori area su cui Orión deve distendersi in tuffo e deviare in angolo. La partita, a discapito di un buon inizio, fatica a decollare con le due squadre nervose e compassate che pensano più a rompere il gioco avversario che a crearlo. La migliore occasione della prima parte di gara la crea comunque il Boca, sull’asse Riquelme-Mouche: uno scambio dei due permette all’attaccante di crossare al centro per Santiago Silva. La bella rovesciata de “El Tanque” meriterebbe miglior sorte ma vien respinta da Alessandro che salva il risultato. Prima del riposo Tite è anche costretto a rivedere la formazione iniziale mandando in campo Liedson per l’infortunato Jorge Henrique.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con un Boca Juniors diverso, che spinge sul piede dell’acceleratore cosciente di avere dalla sua La Bombonera, ricolma e “caliente” come l’occasione richiede. Al 4′ è Riquelme, servito da Erviti dopo una bella iniziativa di Santiago Silva, a calciare alto da buona posizione; 12′ minuti dopo è invece Mouche, assistito dallo stesso Riquelme, a concludere centralmente dall’interno dell’area. Sono comunque le avvisaglie al gol: la pressione degli Xeneizes viene infatti premiata al 28′ grazie al tap-in vincente di Roncaglia. Sugli sviluppi di un angolo Santiago Silva colpisce di testa a botta sicura: il pallone è però respinto sulla linea da una “parata” di Chicão che viene graziato dall’espulsione (per lui solo un giallo) per merito della correzione in rete del terzino destro del Boca. Il vantaggio carica ancora di più i padroni di casa che spingono alla ricerca del raddoppio, con il Corinthians che tenta di rispondere affidandosi al contropiede. La svolta dell’incontro arriva però all’82’: Tite manda infatti in campo il giovane Romarinho, da non confondere con il figlio del Campione del Mondo Romario. Il primo pallone toccato dal 21enne regala il pareggio al Timão: Romarinho infatti, servito in verticale da una bella giocata di Emerson, con un colpo sotto supera Orión realizzando la rete dell’1-1.

TRIPLICE FISCHIO – Falcioni prova a imitare il collega togliendo Mouche per Cvitanich: il cambio non ha però l’effetto sperato con l’allenatore argentino che, anzi, deve rammaricarsi per la scelta. Nel primo minuto di recupero il neo entrato infatti non è lesto a ribadire in rete, con Cássio battuto, il pallone che Viatri aveva spedito sulla traversa. È l’ultima emozione dell’incontro: il Corinthians esce imbattuto da La Bombonera di Buones Aires e, nella sfida di ritorno in programma il 4 luglio al Pacaembu di San Paolo (in Italia il fischio d’inizio sarà il 5 luglio alle ore 2:50), potrà contare sul supporto del proprio pubblico per battere il Boca Juniors e alzare la propria prima Libertadores. Nella doppia finale, infatti, il gol segnato in trasferta non acquista un peso maggiore: in caso di pareggio quindi, indipendentemente dal numero di gol, si procederà con i supplementari prima e i rigori poi. Per il Boca il rammarico di non esser riuscito, una volta andato in vantaggio, a ottenere l’importante successo: vittoria che ora gli argentini dovranno ottenere in trasferta per scrivere, per la settima volta, il proprio nome sull’albo d’oro della manisfestazione.

TOP BOCA JUNIORS: Roncaglia, Riquelme, Santiago Silva. FLOP BOCA JUNIORS: Erviti, Caruzzo.
TOP CORINTHIANS: Romarinho, Emerson, Paulinho. FLOP CORINTHIANS: Chicão, Ralf.

TABELLINO

BOCA JUNIORS-CORINTHIANS 1-1 (0-0)

Boca Juniors (4-4-2): Orión; Roncaglia, Schiavi, Caruzzo, Clemente Rodríguez; Pablo Ledesma (81′ Rivero), Somoza, Erviti, Riquelme; Mouche (86′ Cvitanich), Santiago Silva (84′ Viatri). A disp.: Sosa, Sauro, Sanchez Niño, Chávez. All.: Falcioni.
Corinthians (4-4-2): Cássio; Alessandro, Chicão, Leandro Castán, Fábio Santos; Paulinho, Ralf, Alex (90+1′ Wallace), Danilo (82′ Romarinho); Jorge Henrique (38′ Liedson), Emerson.A disp.: Júlio César, Marquinhos, Douglas, Weldinho. All.: Tite.
Arbitro: Osses (Cile)
Marcatori: 72′ Roncaglia (BJ), 84′ Romarinho (C)
Ammoniti: Roncaglia, Riquelme ed Erviti per il Boca Juniors; Chicão e Fábio Santos per il Corinthians
Espulsi: –
Note: stadio “La Bombonera” di Buenos Aires (Argentina)

Condividi
Nato a Porto San Giorgio nel 1983. Perito informatico all’ITIS di Fermo ed ex arbitro FIGC. Polemico per natura e critico per vocazione: esperienza nel giornalismo, “in progress”; passione per lo sport, tanta. Email: fdscafa@mondosportivo.it