Tim O’Leary, l’uomo che si è calato le braghe per distrarre Diamanti

Ho fatto la mia parte per la nazionale“. Così si giustifica Tim O’Leary, tifoso inglese diventato noto a tutti per quella singolare immagine in cui è sorpreso, qualche istante prima del rigore decisivo calciato da Alessandro Diamanti in Italia-Inghilterra, completamente nudo dalla vita in giù.

Ha fatto di tutto Tim O’Leary, per l’Inghilterra, decisamente più degli undici calciatori di Hodgson che sono scesi in campo, anche calarsi le braghe e ‘mettere in mostra’ i ‘gioielli di famiglia’ (e non solo quelli). E’ partito dal settore ospiti prima che iniziassero i tiri dal dischetto e non ci ha pensato due volte prima di ‘donare’ a tutti meno che a Diamanti la vista delle sue pudenda. E dire che nella vita normale ha una situazione più che dignitosa: ha una moglie (che dicono essere bellissima), due gemelli e un altro figlio in arrivo, oltre a un benessere economico niente male. Insomma, l’ultima persona da cui ti aspetti una cosa del genere.

E invece, se gli chiedi il perché di questo gesto così, lui gonfia il petto e ti risponde orgoglioso: “Prima dei rigori mi sono detto: farei di tutto per vincere questa partita. Ho fatto la mia parte per aiutare l’Inghilterra. Purtroppo non è bastato. Seguo sempre la nazionale? Se posso sì. Sono già stato in Germania per i Mondiali del 2006, in Sud Africa per quelli del 2010 e in Portogallo per Euro 2004. E’ divertente“.

Certo, lo sarà stato per lui, l’altra sera. Per noi, costretti a vedere questo spettacolo, un po’ meno. Complimenti ad Alessandro Diamanti: resistere a Tim O’Leary non è per nulla facile!

 

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.