Abatantuono: “Pato e Thiago? Una volta i calciatori prima di parlare pensavano”

Tifoso rossonero doc, direttamente dal consueto appuntamento con la rubrica “Gli Europeoni” con il giornalista di Mediaset, Luca Serafini, Diego Abatantuono ha attaccato frontalmente due bandiere del Milan, Alexandre Pato e Thiago Silva.

L’attore non ha digerito le ultime dichiarazioni dei due brasiliani e si è lasciato andare ad un libero sfogo: ”Una volta le cose uscivano centellinate dallo spogliatoio e la società faceva filtro. Adesso assomigliamo alle altre società in queste cose. Comunque era evidente che Thiago, avendo rifiutato un’offerta economica del genere, chiedesse un ritocco economico. Il Milan può tenere duro e fare rispettare il contratto, ma rovinare il rapporto con il calciatore oppure concedergli il tanto desiderato aumento d’ingaggio – prosegue parlando poi del “papero” – Per Pato è esattamente lo stesso discorso di Thiago. Una volta prima di parlare i giocatori pensavano, adesso sparano cose che non hanno molto senso. Il problema del Milan è che prima c’erano persone di altro spessore. Per quello quando si parla di Kaká al Milan sono contento perchè il brasiliano, al di là del discorso economico, è una persona di qualità morali, intellettive. Magari Kaká torna come lo abbiamo lasciato, le ultime volte che l’ho visto in Spagna l’ho visto bene”.

Fonte: milannews.it

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it