L’ultima di Mino Raiola: “Serie A? Campionato di terza categoria”

L’agente Fifa Mino Raiola non ha certo peli sulla lingua e, intervistato dall’emittente olandese Nos sconsiglia il passaggio di Robin Van Persie alla Juventus, perchè a suo dire la Serie A italiana rimane di un livello più basso rispetto ai migliori campionati europei.

Se il giocatore dell’Arsenal Van Persie cercava consigli per decidere finalmente se trasferirsi in Italia sponda Juventus di certo può ringraziare Mino Raiola per aver fatto la sua parte.

Il famoso agente Fifa, procuratore fra gli altri di calciatori del calibro di Ibrahimovic, Balotelli e Robinho, è intervenuto a Nos: “Van Persie alla Juventus? Se il giocatore intende fare questo passo deve fare il possibile per raggiungere il suo obiettivo – afferma Raiola – E’ bene, però, che ci pensi a dovere in merito. Anche Mario (uno dei suoi assistiti appunto, ndr) potrebbe giocare per un top club italiano se volesse, ma c’è da pensare bene se davvero sarebbe la scelta giusta“.

Poi, ecco che Raiola rivela ciò che pensa del calcio italiano: “A mio avviso il campionato italiano sta peggiorando – ammette –  L’Italia avrebbe dovuto migliorare le sue infrastrutture e stadi già dieci anni fa. Non ho problemi col dire che la Serie A sotto questo aspetto vale come un campionato di terza categoria. Quando ho cominciato la mia carriera da agente l’Italia era vista come la terra promessa nel calcio, mentre andare a giocare in l’Inghilterra per un giocatore rappresentava una punizione. Adesso, però, le cose sono cambiate. Ora i giocatori preferiscono proprio l’Ingilterra, la Germania o la Spagna  piuttosto che l’Italia“.

 

 

 

Fonte: tribalfootball.com

Condividi
Nato a Catania il 10 giugno 1987, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bergamo, dove ha cominciato l’attività pubblicistica collaborando con Bergamo&Sport, Bergamosportnews.it e Itasportpress.it. Segue con passione il calcio a tutti i livelli.