Mancini: “Balo meglio di Rooney. In finale contro…”

Nel suo editoriale su ‘Il Corriere dello Sport’, Roberto Mancini elogia la prestazione dell’Italia e fa i complimenti al collega Cesare Prandelli, consigliandogli però di far maggior uso di Diamanti e Nocerino. Una parola, il tecnico del City, la spende poi anche per il ‘suo’ Balotelli che ha surclassato il più sponsorizzato Rooney.

“La Nazionale azzurra ha dominato per quasi tutta la partita, in lungo e in largo, come fosse scesa da un altro pianeta, nel secondo tempo e nei due supplementari la squadra di Prandelli ha schiacciato l’Inghilterra, l’ha stritolata, le ha tolto il respiro in attesa della zampata vincente. Che non è arrivata solo per dettagli banali. – Continua il Mancio elogiando SuperMarioVisto Balotelli? Qualcuno, magari, lo attaccherà sottovalutando la sua prova, ma è sempre stato nel vivo del gioco, ha avuto cinque o sei occasioni, non è stato neanche fortunato. Ma vogliamo metterlo in paragone con Rooney, di cui ci siamo accorti solo ai rigori finali? Supermario è andato molto meglio, è un grande attaccante, bisogna insistere e sostenerlo”.

Il finale è poi un ulteriore elogio a Prandelli e ai calciatori azzurri, sopratutto ai due subentrati nella ripresa che hanno dato la scossa sfiorando ripetutamente il gol: “E oltre a lui ho visto una grandissima Italia, rilanciata anche dai cambi di Prandelli: mentre quelli di Hodgson non hanno inciso. Quando sono entrati Nocerino e Diamanti gli azzurri hanno avuto una spinta in più. Proprio loro hanno sfiorato il colpo grosso: questi giocatori vanno tenuti in considerazione anche per la semifinale contro la Germania, che avrà il vantaggio di un riposo più lungo. – conclude Mancini pronosticando una finale – Già, i tedeschi: immagino quanto abbiano paura di noi. Oggi ve lo dico: Vedo l’Italia con finale, contro il Portogallo”.

[fonte: Corriere dello Sport]

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.