Euro 2012: quote e consigli di Mondopallone.it

Seconda partita di quarti finale a Gdansk, in campo Germania e Grecia. Arbitrerà la sloveno Damir Skomina, alla terza presenza in questi Europei.

GERMANIA-GRECIA

Il tabellone ci offre una delle partite dai contenuti extra-calcistici più interessanti dell’intero torneo. Germania-Grecia, la partita dello Spread. Pronosticare un successo tedesco ci appare scontato e poco remunerativo, per questo cercheremo altre tipologie di scommesse. Il percorso netto degli uomini di Joachim Loew, fatto di 3 vittorie in altrettante partite in questo Europeo e di 10 vittorie in 10 match ufficiali di qualificazione (!), oltre agli sprazzi di gioco mostrati in alcuni frammenti della manifestazione, sono il chiaro biglietto da visita  dei tedeschi, favoriti anche per la vittoria finale. La Grecia si è dimostrata una squadra arcigna, quadrata e  tosta. Priva di grosse individualità, ma con un cuore enorme, la formazione Ellenica è riuscita nell’impresa di buttare fuori i favoritissimi russi e di giocarsi la sfida  più importante degli ultimi anni. Ci sarà  un rettangolo di gara e un pallone rincorso da 22 calciatori, ma limitare la sfida dell’Arena di Gdansk a semplice partita di calcio della fase finale di un campionato europeo, a maggior ragione dopo i recenti avvenimenti economici-finanziari che hanno investito l’Europa, ci appare alquanto riduttivo. Il bilancio tra le due squadre parla chiaro: 8 precedenti  con 5 vittorie tedesche e 3 pareggi. Condannati anche dalle statistiche e dalla storia, i greci proveranno a raschiare il fondo del barile, attingendo a tutte le proprie risorse. In campo Fernando Santos schiererà un falso 4-3-3, che all’occorrenza (quindi spesso) nella fase di non possesso potrebbe trasformarsi in un  5-3-2. In porta Sifakis, Torosidis, Papadopoulos, Sokratis e Tzavellas nella difesa a 4, Katsouranis davanti la linea difensiva, a centrocampo la coppia Makos-Maniatis centrale, sulle fasce Samaras e Salpingidis e davanti l’unica punta, Theofanis Gekas. Alla vigilia tutti, stuzzicati dalla domande dei giornalisti, hanno voluto esprimere la propria opinione su questa gara. Politici, economisti, attori, ex calciatori. Ovviamente anche Loew.”Contro la Grecia ci vuole il ‘killer istinct’, andremo a sbattere contro una roccia. Loro difendono strenuamente il loro territorio. Sono maestri di sopravvivenza in Europa, e per questo dobbiamo chiudere l’incontro prima dei rigori. Possiamo e dobbiamo farlo.” Come dire: fidarsi è bene, non fidarsi è meglio. Soprattutto di questa Grecia.

La formazione “Teutonica” sarà la stessa delle precedenti gare: in porta Manuel Neuer, Badstuber e Hummels centrali, Lahm e Boateng terzini, Khedira e Schweinsteiger dietro il trio tutta fantasia e tecnica formato da Müller, Ozil e Podolski, con davanti  il punto di riferimento Mario Gomez, già autore di 3 reti.

Aspettiamoci una partita molto più equilibrata di quanto non dicano realmente le quote di tutti i bookmakers. I Tedeschi dovranno cercare di sbloccare il match il prima possibile. Siamo certi che la gara si svolgerà fin dall’inizio nella metà campo Ellenica, con (quasi) tutta la Germania in pressione costante a ridosso dell’area degli uomini di Santos. Prevediamo poche reti, soprattutto se i greci dovessero tenere la sfuriata iniziale dei Bianchi. Giochiamo l’Under 2.5 l’X  handicap. Piccola nota di colore: in tribuna ci sarà anche Angela Merkel. Uno stimolo in più per i greci a  far bene. In bocca al lupo. Alla prossima!

 

Condividi
Nato a Terracina il 1° febbraio 1989. Amante di tutto ciò di sferico che rotola su un campo rettangolare. Collaboratore presso diverse testate giornalistiche, sportive e non. Studia Lettere alla Sapienza di Roma. Email: lsavarese@mondosportivo.it