VIDEO – Libertadores, Corinthians nella storia: è finale! Santos OUT

Il Corinthians non manca l’appuntamento con la storia: nel ritorno della semifinale gli uomini di Tite pareggiano 1-1 contro il Santos e, in virtù del successo esterno dell’andata, ottengono il pass per la prima storica finale di Copa Libertadores dei suoi 101 anni di vita. Gol qualificazione realizzato da Danilo che risponde all’iniziale vantaggio del Peixe siglato da Neymar.

Corinthians-Santos 1-1 (and.: 1-0) (highlights in alto, fonte: YouTube)
35′ Neymar (S), 47′ Danilo (C)

  • Dopo la sconfitta casalinga per 1-0 patita all’andata al Santos serve assolutamente segnare e vincere: impresa non facile considerato che al Pacaembu di San Paolo, in questa edizione della Libertadores, nessuno è ancora riuscito a far gol al Timão. Per perforare la difesa corinthiana (solo 2 gol subiti in 11 incontri) Muricy Ramalho si gioca la carta del tridente Neymar-Alan Kardec-Borges, con Ganso sulla mediana ed Elano, almeno inizialmente, in panchina. Tite deve invece far a meno di Emerson per squalifica: l’autore della splendida rete dell’andata era stato, infatti, poi successivamente espulso.
    Come da copione nel primo tempo è il Santos a tentar di far la partita e a tenere il pallone tra i piedi (sarà del 61% il possesso palla santista al 45′): a discapito delle tre punte risulta però sterile il gioco offensivo del Peixe che fatica a trovar spazi e, anzi, rischia di capitolare nelle ripartenze del “Time do povo”. In una di queste, al 10′, è Willian a concludere calciando debolmente tra le mani di Rafael. Passano 10 minuti ed è ancora il Corinthians a sfiorare il vantaggio con Alex che, su punizione, colpisce l’esterno del palo. Al 29′ si vede finalmente in azione Neymar: il suo cross dalla destra attraversa tutta l’area di rigore e arriva a Juan, sul cui tiro deviato si oppone senza problemi Cássio. È l’avvisaglia del gol che arriva al 35′, al termine di un’azione iniziata e conclusa proprio da Neymar: è lui, infatti, ad allargare il gioco a destra per Alan Kardec. Il cross di quest’ultimo, deviato in scivolata da Borges, batte sulla base interna del palo per poi essere agevolmente accompagnato in rete dal talentuoso attaccante del Santos, classe ’92. Il primo tempo si chiude con il colpo di testa in tuffo di Jorge Henrique, sventato da un altro tuffo, quello del portiere ospite Rafael. La ripresa regala subito una gioia per i tifosi del Timão: al 47′, da una punizione di Alex, è Danilo, tutto solo nei pressi dell’area piccola, a trovare il tempo di stoppare e battere di sinistro Rafael, realizzando l’1-1 e spostando, nuovamente, l’ago della qualificazione verso il team di casa. Il rischio di esser eliminato e non poter difendere il titolo nella doppia finale non scuote però il Santos che, a fronte di un predominio territoriale, non riesce a creare grossi pericoli per la porta difesa da Cássio. Sono, anzi, i padroni di casa a spaventare ancora l’estremo portiere avversario prima con Paulinho (palo colpito in posizione di fuorigioco) e poi ancora con Alex che, con una potente conclusione dalla distanza, scalda i guantoni di Rafael.
    Il risultato però non cambia: il Corinthians, con merito, accede per la prima volta nella propria storia alla finale di Copa Libertadores dove, nella doppia sfida, affronterà una tra Boca Juniors e Universidad de Chile (in campo stanotte, si parte dal 2-0 dell’andata). Il Santos, campione in carica, paga la poca brillantezza dei proprio giocatori chiave (su tutti Ganso, non al meglio) e deve dire addio al sogno di bissare il successo dello scorso anno.

RISULTATI E CALENDARIO DELLE SEMIFINALI:

Universidad de Chile-Boca Juniors ritorno: 22/06/2012, ore 02:15 – (andata: 0-2)

Corinthians-Santos 1-1 (andata: 1-0) – Corinthians qualificato alle finali
35′ Neymar (S), 47′ Danilo (C)

Condividi
Nato a Porto San Giorgio nel 1983. Perito informatico all’ITIS di Fermo ed ex arbitro FIGC. Polemico per natura e critico per vocazione: esperienza nel giornalismo, “in progress”; passione per lo sport, tanta. Email: fdscafa@mondosportivo.it