Bologna, tris di conferme

Nella giornata di ieri il Bologna avrebbe chiuso per tre importanti trattative relative nell’ambito delle comproprietà, confermando in rossoblu tre pedine importanti per la prossima stagione: Robert Acquafresca, Rene Khrin e sopratutto Alessandro Diamanti.

Per il centrocampista slovacco l’accordo con l’Inter non era mai stato in dubbio, visto anche l’infortunio subito dal giocatore che lo ha tenuto fuori a lungo nella passata stagione. Bologna e Inter hanno quindi rinnovato la comproprietà, col giocatore che resterà sotto le due torri.

Più spinosi i casi relativi ad Acquafresca e Diamanti. Il lungo braccio di ferro fra Guaraldi, Preziosi e Corioni alla fine ha premiato il presidente felsineo che riscatta la metà dell’attaccante per 2,5 milioni di euro e la seconda metà del fantasista per una cifra vicina ai 5. In questo modo il nazionale azzurro diventa tutto del Bologna, che dopo aver risolto anche questi casi può buttarsi sul mercato ala ricerca di un difensore e di una prima punta, obiettivi primari dopo le partenze di Raggi e Di Vaio.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.