Euro 2012: quote e consigli di Mondopallone.it

Gli ultimi verdetti della fase a gironi di Euro 2012 verranno emessi oggi, e riguarderanno il gruppo D. In lotta per i 2 posti qualificazione Francia, Inghilterra e Ucraina. Già eliminata la Svezia di Zlatan Ibrahimovic. In campo Francia-Svezia e Inghilterra-Ucraina.

FRANCIA-SVEZIA

L’Olimpiyski Stadium di Kiev, teatro anche della finale di questi campionati europei, ospiterà questa sera il match tra Francia e Svezia. I 3 punti contano solo sulla classifica dei francesi, ancora in lotta per il passaggio ai quarti e per il primo posto. Vincere per i “Blues” significherebbe arrivare primi ed evitare la Spagna nei quarti. Gli scandinavi giocheranno “solo” per l’orgoglio, dopo le due precedenti sconfitte maturate contro Ucraina e Inghilterra. A rigor di logica, le motivazioni e il maggior tasso tecnico francese ci fanno intravedere un confronto nettamente sbilanciato dalla parte dei transalpini, apparsi in ottima forma contro i padroni di casa dell’Ucraina venerdi scorso. Laurent Blanc giustamente non si fida e avverte tutti:” L’esito della partita dipenderà da come scenderemo in campo. Certo, dalla Svezia forse ci si sarebbe aspettato di più, ma per noi sarà ugualmente difficile anche se è già uscita dall’Europeo. La butteranno molto sul piano fisico. Hanno anche alcuni giocatori molto potenti fisicamente. Non dobbiamo aspettarci una squadra svedese già con la testa alle vacanze“. Per sopperire alla fisicità svedese, il tecnico francese sembra indirizzato a riconfermare giocatori e modulo che tanto bene hanno fatto contro la non meno fisica Ucraina. La Francia dovrebbe giocare con il 4-1-4-1;  Mexes e Rami centrali difensivi, Diarra davanti la linea arretrata, Ribery e Menez esterni di centrocampo, Nasri e Cabaye interni e Benzema unica punta. Una signora squadra, capace di accendersi all’improvviso con i propri talenti offensivi. Una squadra equilibrata e senza grossi punti deboli. La Svezia di Hamren, invece, ha il suo punto debole nella difesa: 5  reti subite in due partite sono troppe. Come se non bastasse, la squadra svedese ha dimostrato anche un fragilità mentale preoccupante per questi livelli. In vantaggio nella prima sfida, poi persa 2-1, e in vantaggio dopo aver recuperato lo 0-1 anche contro gli inglesi, gli scandinavi sono riusciti nell’impresa di subire due sconfitte, che si sono rivelate fatale per il prosieguo del torneo. Andrà in campo la miglior formazione possibile; ci sarà, quindi, anche Ibrahimovic. Ma secondo noi non basterà. C’è dietro l’angolo la terza sconfitta consecutiva, e la quota zero finale ai punti ottenuti. Giochiamo il 2, over 0.5 primo tempo, e il gol di Nasri.

INGHILTERRA-UCRAINA

Il vero e proprio spareggio della giornata si gioca nella nuovissima “Donbass Arena” di Donetsk. Inghilterra e Ucraina giocano per i quarti di finale. Agli inglesi sta bene anche il pareggio, i padroni di casa dovranno solo vincere per garantirsi l’accesso alla fase successiva. Il fascino e la suggestione di questo match, oltre che dal contorno presente sugli spalti, si vedrà nei singoli duelli in campo tra i calciatori di entrambe le nazionali. Shevchenko proverà a regalare un sogno a tutti gli Ucraini, dopo la doppietta nel match inaugurale. Dall’altra parte, il rientro di Wayne Rooney potrebbe rivelarsi l’arma in più della truppa inglese in questa delicatissima sfida. I “Gialli” proveranno a vincere la gara sfruttando gli episodi e la proverbiale scarsa attenzione tattica inglese. Per farlo avranno bisogno del miglior Shevchenko, del recordman di presenze  in nazionale (118 gettoni) Anatolij Tymoschuk e delle invenzioni di Voronin, che agirà dietro a Sheva e Konoplyanka. Occhio anche ai colpi di Nazarenko. I “Leoni” inglesi giocheranno con il classico 4-4-2, e proveranno a sfruttare la velocità in contropiede di Theo Walcott e di Ashley Young, oltre alla voglia matta di Rooney. Aspettiamoci una partita intensa, dura, equilibrata e forse bruttina. La posta in palio sarà altissima, e nessuna delle due squadre vorrà rischiare di subire un gol che pregiudicherebbe il cammino in questa manifestazione. Roy Hogdson imposterà una squadra attenta dietro, pronta a ripartire negli spazi che inevitabilmente l’Ucraina dovrà concedere. Le dichiarazioni di Rooney, in questo senso parlano chiaro:” Noi proveremo a  giocare per vincere, ma  in modo intelligente. Possiamo anche pareggiare, ma vogliamo sfruttare ogni singola occasione che loro ci lasceranno.” Proviamo con l’under 2.5, il pareggio al primo tempo e il 2 finale. Per quanto concerne le marcature, una bet particolare la meritano Toivonen da una parte e il ragazzo di Liverpool dall’altra. In bocca al lupo. Alla prossima!

Condividi
Nato a Terracina il 1° febbraio 1989. Amante di tutto ciò di sferico che rotola su un campo rettangolare. Collaboratore presso diverse testate giornalistiche, sportive e non. Studia Lettere alla Sapienza di Roma. Email: lsavarese@mondosportivo.it