Serie B: la situazione delle panchine

Giornate frenetiche per le panchine della serie B: molto, se non tutto, si deciderà in questa settimana. Analizziamo le situazioni delle ventidue squadre:

ASCOLI – C’è ancora incertezza intorno alla conferma di Silva: alcune divergenze di vedute frenano l’intesa tra il tecnico e i dirigenti marchigiani. L’alternativa si chiama Giovanni Bucaro, reduce da una buonissima stagione ad Avellino.

BARI – Torrente è confermato: l’ufficialità è arrivata nella scorsa settimana.

BRESCIA – Sarà ancora Alessandro Calori il trainer dei lombardi.

CESENA – Scelta effettuata da tempo: sulla panchina dei romagnoli siederà Nicola Campedelli, 33 anni, fratello del presidente Igor. Tutto in famiglia.

CITTADELLA – L’ufficialità manca ancora, ma sull’esito finale non ci sono dubbi: Claudio Foscarini sarà, per l’ottava stagione consecutiva, il tecnico del Cittadella. Un rapporto inossidabile.

CROTONE – Massimino Drago è stato confermato a furor di popolo. Pronti per una grande stagione, all’insegna dell’ultima.

EMPOLI – Situazione complicatissima: Aglietti ha lasciato, il presidente Corsi vorrebbe farlo pure. I favoriti per la panchina sono Renato Buso e Marco Baroni, allenatore della Primavera juventina. Outsider è Stefano Sottili, della Carrarese.

GROSSETO – Il pittoresco Cavilli ha annunciato che la decisione verrà presa con tutta calma. Francesco Moriero, a nostro avviso, incontrerà scarsi ostacoli sulla strada che lo riporterà in Maremma.

HELLAS VERONA – Andrea Mandorlini ha guadagnato sul campo lo conferma.

JUVE STABIA – E chi lo tocca Piero Braglia dopo due campionati da sogno?

LANCIANO – Gautieri ha appena rinnovato: il tecnico della promozione non si muoverà per due anni.

LECCE – Situazione impossibile da decifrare, il Lecce non ha neanche undici tesserati da mandare in campo. L’impressione è che Dario Marcolin e Gianluca Atzori, se il Sassuolo non li sceglierà, possano entrare in corsa per la panchina pugliese. Occhio all’opzione a sorpresa: un giovane proveniente dalla Lega Pro.

LIVORNO – Il nuovo tecnico è Davide Nicola, proveniente dal Lumezzane.

MODENA – Franco Lerda appare ad un passo dalla panchina dei canarini. Operazione ancora da definire, la fiducia è molta.

NOVARA – Tesser è confermato: un’altra decisione a furor di popolo.

PADOVA – Fulvio Pea, una scelta in grande.

PRO VERCELLI – Maurizio Braghin lo vorrebbero addirittura come sindaco: perché cambiare?

REGGINA – Appena Davide Dionigi si libererà dal Taranto, Lillo Foti sarà lieto di ufficializzarlo come prossimo tecnico della Reggina.

SASSUOLO – Di Francesco ha superato Dario Marcolin, mentre Gianluca Atzori sembra fuori dai giochi. Nelle prossime ore la decisione.

SPEZIA – Michele Serena non si tocca.

TERNANA – Si riparte dal “Cannibale” Mimmo Toscano

VARESE – Il successore di Maran è Fabrizio Castori.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.