Euro2012, Girone C – Le pagelle di Croazia-Spagna

Le pagelle di Croazia-Spagna, conclusasi 1-1.

CROAZIA

Pletikosa 6: nulla può sul gol di Navas, si fa sempre trovare pronto sulle offensive spagnole.

Strinic 6,5: tanta corsa sulla fascia, bravo soprattutto in chiave difensiva.

Corluka 7: concede poco, contiene alla grande Torres. Nel finale sfiora il gol dell’1-1. Qualche responsabilità sul gol spagnolo.

Schildenfeld 6,5: molto bravo, ma si fa beffare nel finale da Iniesta.

Vida 6: aiutato molto bene da Srna, tiene bene la posizione. Dal 65° Perisic 6: Sfiora il gol alla prima palla utile.

Pranijc 6: soffre la mancanza di condizione fisica. Voglioso, ma non sempre unisce quantità alla qualità. Dal 65° Jelavic 5,5: Non sposta in avanti il baricentro croato, nonostante le chiare indicazioni di Bilic.

Rakitic 6: lerrore di testa su un assist meraviglioso di Modric sporca una prestazione ottima in mezzo al campo. Pressa tanto concedendo poco ai centrocampisti spagnoli e rilancia sempre l’azione con precisione.

Vukojevic 6: energia e fisicità in zona mediana. Dal 80° Eduardo 5: Impalpabile.

Modric 7,5: un gladiatore. La sua presenza in mezzo al campo consente alla Croazia di restare in partita fino alla fine.

Srna 6,5: gioca a tutto campo, crea più di un insidia alla retroguardia spagnola.

Mandzukic 6,5: c’era il fallo al limite su di lui, non segnalato. Buona partita, di cuore e di sostanza.

SPAGNA

Casillas 7: due parate decisive, partita di carattere.

Arbeloa 5,5: perde la posizione in più di un’occasione. Non sempre preciso negli interventi. Dimostra comunque grande voglia.

Sergio Ramos 5,5: solido, ma distratto. C’era il fallo (rigore?) su Mandzukic.

Piqué 6,5: costretto agli straordinari a causa di difesa, quella spagnola, eccessivamente traballante. Ottima prestazione, tutta tenacia e carattere.

J. Alba 5,5: spinge poco, troppo timido.

Xabi Alonso 6: poca fantasia, non va oltre la sufficienza.

Busquets 6: fumoso. Anche molto duro. Però fa legna in mezzo al campo, e questo è decisamente importante.

Xavi 5,5: offuscato dal pressing asfissiante di una Croazia che fa di tutto per passare. dal 90° Negredo Sv.

Iniesta 6,5: suo l’assist per il gol decisivo. Il migliore in avanti, tanto movimento, tanta voglia di vincere.

Torres 5: corre, torna spesso sulla trequarti, ma non incide. Dal 60° Navas 6: è l’uomo anti-biscotto, sua la rete decisiva.

Silva 5: sottotono, e l’incisività spagnola ne risente. Dal 72° Fabregas 6: da il “la” all’azione che vale il gol. Dona profondità alla squadra.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it