Le pagelle di Italia – Irlanda

Le pagelle di Italia – Irlanda, match vinto due a zero dagli azzurri. I ragazzi di Prandelli centrano la qualificazione ai quarti di finale.

ITALIA

BUFFON 6 – Qualche errorino, poi la solita sicurezza. AVANTI CAPITANO

ABATE 6 – Tiene bene la fascia, è grintoso e nel primo tempo è tra i pochi ad offrire uno sbocco alla manovra. SICURO

BARZAGLI 6,5 – Un grande rientro, una certezza per il nostro cammino. Sicuro, rapido, preciso. MURO INVALICABILE

CHIELLINI 6 – Si intende bene con il compagno di reparto, non sfigura fino a quando l’infortunio non lo attanaglia. FORZA GIORGIO

BALZARETTI 7 – Bravo Balza, spinge, salta l’uomo e sputa sangue. Convince Prandelli, il quale probabilmente gli affiderà le chiavi di quella corsia. MOTORINO

MARCHISIO 7 – Ritmo, qualità e coraggio fino alla fine. Il suo entusiasmo è dilagante, sorprendente quasi. TRASCINATORE

PIRLO 5,5 – Sembra addormentato, con il pallone è lento e impacciato. Un’attenuante: il poco movimento dei suoi non lo aiuta. UMANO

DE ROSSI 7 – Dappertutto, a fare tutto: impostare, difendere, inserirsi. UNO, DIECI, CENTOMILA

THIAGO MOTTA 6 – Fa un lavoro sporco che si rivela costruttivo, però non incanta e la sua lentezza si rivela spesso un handicap. Mezzo punto in più per la dedizione alla causa. GENEROSO

CASSANO 6,5 – Il gol, un buon movimento sulla corsia di destra nel primo tempo. Fantantonio va oltre i suoi limiti fisici, la maglia azzurra per lui è tutto. E noi abbiamo bisogno del nostro campione. SIMPATICONE

DI NATALE 6 – Tanto movimento, tanto sacrificio. Ha le polveri un po’ bagnate sottoporta, ma si rivela comunque prezioso. CARTUCCIA DA SPARARE

BONUCCI 6 – Entra e non fa rimpiangere il compagno. BART SIMPSON

DIAMANTI 6,5 – Colpisce la sua voglia, la sua generosità immensa. E, in quei pochi minuti che Prandelli gli concede, la sua tecnica non rimane nascosta. SORPRESA?

BALOTELLI 6,5 – Ecco il Balotelli buono, quello dolce, quello che ci fa anche ridere. Che dire? Aspettiamo un nuovo esame. OK

PRANDELLI 6,5 – Il modulo non convince, la prestazione neanche. Ci muoviamo poco ed i centrocampisti non trovano quasi mai la posizione. Ma importava la voglia, il coraggio, l’unità del gruppo. Alla tattica ci penseremo da domani. FACCIA PULITA

IRLANDA

GIVEN 5,5 – Mai sicuro, combina qualche pasticcio. IMBAMBOLATO

O’SHEA 6 – Non molto impegnato. Regge, ma quando Balzaretti lo punta… MODESTO

DUNNE 5,5 – Lento, mai sicuro, mai bello. ANATROCCOLO

ST LEDGER 6,5 – Il migliore della difesa, senza di lui sarebbe acqua fonda. BRAVO

WARD 5 –Un disastro, quando si attacca su quella corsia è sempre una festa. Peccat0 che lo facciamo poco. INCONSISTENTE 

DUFF 5,5 – Non è più quello di una volta o almeno non c’è più la sua corsa: il piede sì. EH L’ETA’

ANDREWS 3 – Cosa vuoi, un applauso? INTELLIGENTONE

WHELAN 6 – Corsa e tanto lavoro sporco: fino a quando il povero Andrews lo assiste, quello irlandese è un buon centrocampo. GREGARIO

MCGEADY 6,5 – Veloce, pimpante e tecnico. Una spina nel fianco quando si accende. FRIZZANTE

KEANE 5 – C’era una volta… il vecchio e caro Robbie. PEZZO DI ANTIQUARIATO

DOYLE 5 – Sembra più vecchio di Keane (e ho detto tutto). QUELLO CHE NON SEI

TRAPATTONI 6,5 – Se la gioca, il vecchio Trap. Il nostro Trap non regala nulla: vederlo lì, a 73 anni, a incitare una squadra modesta e già eliminata, con lo stesso entusiasmo di sempre, beh… è uno spettacolo! SEI GRANDE TRAP!

 

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.