L’affare Pogba-Juve finisce in tribunale

Continua a far discutere la telenovela Pogba-Juventus. Da mesi ormai la società bianconera ha chiuso per portare a Torino il giovane centrocampista francese, considerato da tutti il nuovo Vieira, ma il Manchester United non molla la presa. 

Come riportato da ‘TuttoSport‘ infatti, sir Alex Ferguson avrebbe chiesto alla società di Corso Galileo Ferraris un indenizzo pari a 300 mila euro per lasciar partire il mediano transalpino, cosa che, ovviamente, la Juventus non vuole assolutamente fare. La diatriba fra le due società, stando a quanto riporta il quotidiano sportivo torinese, continuerà per vie legali e il trasferimento di Pogba a Torino non potra essere ufficializzato prima della soluzione del contenzioso.

Secondo le norme FIFA, va detto, l’indennizzo sarebbe obbligatorio, in quanto il giocatore ancora formalmente sotto contratto con il Manchester United (legame che scadrà il 30 giugno). Dalla Juventus però si dicono tranquilli, in quanto proprio il Manchester United nel 2009, per l’acquisto dello stesso Pogba, furono costretti ad affrontare una situazione simile con il Le Havre, che poi si risolse con un accordo economico fra i due club, cosa molto probabile anche in questo caso.

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.