Euro 2012, girone C: Croazia-Spagna 0-1

Biscotto scongiurato tra Spagna e Croazia. I croati reggono a lungo e sfiorano il gol, ma poi cadono nel finale grazie a una invenzione di Fabregas.


Del Bosque conferma l’undici visto contro l’Irlanda, con Torres punto di riferimento centrale dell’attacco iberico e Fabregas in panchina. Centrocampo a cinque per i croati che vogliono bloccare il reparto più pericoloso degli avversari. Mandzukic unica punta.

Trama di gioco scontata a Danzica. La Spagna padrona assoluta del campo con il suo possesso di palla e verticalizzazioni improvvise per tentare di superare il muro croato eretto da Bilic. Torres ci prova con un’azione personale, mentre Pique spedisce alto sopra la traversa. Per vedere il primo pericolo croato tocca aspettare il 24′ con una debole conclusione di Pranijc bloccata da Casillas a terra senza problemi. In campo non si risparmiano gli interventi e Ramos rischia di regalare un calcio di rigore per un fallo su Mandzukic al limite dell’area.

La ripresa si apre con un brivido per gli spagnoli: Modric recupera un prezioso pallone e si invola verso la porta avversaria per poi servire Rakitic; il tentativo di testa di quest’ultimo trova un provvidenziale Casillas alla risposta. Del Bosque muta il suo attacco, sostituendo Torres e Silva con Fabregas e Navas. E’ di nuovo la Croazia a rendersi pericolosa al 78′ con l’estremo difensore spagnolo costretto con i pugni sul tiro di Perisic. Dieci minuti dopo arriva il gol vittoria della Spagna: una rete propiziata dai nuovi innesti con il passaggio di Fabregas che permette a Iniesta di smarcarsi e regalare l’assist vincente a Navas a porta sguarnita.

CROAZIA-SPAGNA 0-1 (0-0)

Croazia (4-5-1): Pletikosa; Strinic, Corluka, Schildenfeld, Vida (66′ Jelavic); Pranijc (65′ Perisic), Rakitic, Vukojevic (81′ Eduardo), Modric, Srna; Mandzukic. A disp. Kevala, Subasic, Simunic, Buljat, Vrsaljko, Badelj, Dujmovic, Kranjcar, Kalinic. All. Bilic
Spagna (4-3-3): Casillas, Arbeloa, Sergio Ramos, Piqué, J. Alba; Xabi Alonso, Busquets, Xavi (89′ Negredo); Iniesta, Torres (60′ Navas), Silva (73′ Fabregas). A dips. V. Valdes, Reina, Albiol, Juanfran, Santi Cazorla, Pedro, Negredo, Mata, Llorente. All. Del Bosque
Arbitro: Wolfgang Stark (Germania)
Marcatori: 87′ Navas (S)
Note: Ammoniti Corluka, Srna, Strinic, Mandzukic, Rakitic, Jelavic (C)

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it