ESCLUSIVA MP – Remondina: “Stagione fantastica. Si, arriva Finocchio”

Abbiamo intercettato Gianmarco Remondina, allenatore della Feralpi Salò e protagonista di un lavoro eccellente alla guida dei lombardi. Ultimi fino a marzo, e dati per spacciati da gran parte dell’opinione pubblica, i ragazzi di Remondina si sono salvati senza neanche passare dai playout. Il tecnico tesse le lodi del gruppo e rilancia le ambizioni per la prossima stagione. Arriva anche una conferma per la nostra indiscrezione di mercato: Finocchio vestirà la maglia azzurroverde.

Mister: la intervistammo a febbraio da ultimo in classifica, ci ritroviamo oggi per commentare una salvezza da brividi…

Si, ci davano per spacciati e invece ce l’abbiamo fatta. E’ stata una stagione meravigliosa, i miei ragazzi hanno svolto un lavoro incredibile. Ci siamo giocati le nostre chanches su ogni campo, facendo tremare addirittura una squadra come il Lanciano. E’ una delle soddisfazioni più belle della mia carriera: quando ho firmato con la Feralpi, tutti mi credevano pazzo…

Anche da ultimo in classifica lei era fiducioso e avvertiva delle sensazioni positive. Giusto?

Giustissimo, paradossalmente non ho mai temuto di non farcela. Sarò ripetitivo, ma il fatto di sfidare alla pari qualsiasi avversario ha sempre aumentato la mia convinzione. Delle volte, addirittura, siamo usciti dal campo con gli applausi della tifoseria ospite.

Con quali intenzioni si riparte per la prossima stagione?

Il presidente mi ha comunicato che la sua volontà è quella di valorizzare molto i giovani, anche perché arriverà una precisa riforma a riguardo. Credo si tratti di una strada giusta da seguire: nel calcio odierno, ormai, la sopravvivenza si basa soprattutto su ciò. Speriamo di mantenere la categoria e confermare quanto di buono è già stato fatto.

A proposito di giovani: quanti ne arriveranno dal Parma?

Ne arriveranno quattro: Gallinella, Pedrinelli, Bentoglio e Finocchio. Li ho visti giocare un paio di volte, però un calciatore devi conoscerlo innanzitutto dal punto di vista caratteriale. Mi auguro abbiano gli stimoli che un giovane deve avere.

Giocherete al Rigamonti da settembre in poi: può essere un problema?

Magari lo sarà per i giovani. Trovarsi in uno stadio così importante, in un contesto come la Lega Pro, non è facile. Comunque piano piano ci abitueremo, visto che tutte le gare casalinghe le giocheremo lì.

Un commento sulla vincitrice dei playoff?

Mi fa piacere che sia stata il Lanciano, vuol dire che in estate ci avevo visto giusto. Essendo subentrato a stagione in corso, nelle prime gare del campionato ho avuto tutto il tempo per studiare le varie squadre. Avevo indicato Trapani e Lanciano come finaliste dei playoff perchè giocavano il calcio migliore: ho azzeccato il pronostico e non me ne sorprendo.

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.