Euro2012: Portogallo, l’orgoglio di Paulo Bento

Sono orgoglioso di quanto fatto come squadra e molto soddisfatto di aver raggiunto l’obiettivo della qualificazione. Ci siamo riusciti in modo brillante e grazie alla grande unità del gruppo in queste tre partite“. Queste le prime emozionate parole di Paulo Bento, il CT del Portogallo che dopo un inizio difficile della formazione lusitana è riuscito nell’impresa di condurre ai quarti di finale i rossoverdi portoghesi.

Una qualificazione per niente scontata, visto che il Portogallo era inserito in un gruppo in cui Ronaldo e compagni non erano i favoriti per il proseguo nella manifestazione. Invece, 6 punti contro Danimarca e Olanda hanno certificato l’approdo alla fase ad eliminazione diretta dei lusitani, che giovedì affronteranno la Repubblica Ceca.

Proprio con riferimento a quest’ultimo incontro, Bento sembra professare un cauto ottimismo, consapevole del fatto che, almeno sulla carta, i portoghesi sono favoriti: “Non ci consideriamo favoriti contro i cechi e sappiamo che non sarà facile. Dobbiamo continuare a lavorare e perseguire la nostra qualità. In questo caso abbiamo delle buone chance di arrivare alle semifinali. Dobbiamo ancora migliorare ma sono contento di ciò che abbiamo fatto, siamo emersi da un gruppo in cui c’erano i vicecampioni del mondo e la Germania arrivata terza nel mondiale“.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.