Euro2012 – Girone D: le pagelle di Svezia-Inghilterra

Le pagelle di Svezia-Inghilterra: Welbeck, gol bello ma… fortuito. Ibra irriconoscibile.

Hart 5,5 – Non sicuro come dovrebbe essere un portiere del suo calibro.
Johnson 6 – Non dispiace; corre molto, combatte, soffre però quando la Svezia affonda sugli esterni.
Terry 5 – Prova a sorreggere il reparto, ma la retroguardia inglese è piuttosto disordinata.
Lescott 5 – Come Terry: tanta voglia, ma poca determinazione. Perde sistematicamente l’uomo in marcatura.
Cole 6 – Partita di quantità, bravo a garantire utile spinta in avanti.
Milner 6 – Molto rapido, molto dinamico, ma oltre a correre e a proporsi non riesce a garantire anche concretezza. (Walcott 6,5 – Bellissimo il suo gol. Entra ed è subito determinante).
Gerrard 6,5 – Dona tanta geometria a un centrocampo che riesce a gestire bene la pressione di essere andato in svantaggio, a tal punto che spinge la squadra verso una fondamentale rimonta.
Parker 5,5 – Fumoso, forse troppo, e regala alla Svezia spazi utili a pungere in contropiede.
Young 6 – Va vicinissimo al gol, che meriterebbe per quanto fatto vedere sul terreno di gioco. Tanta sostanza.
Welbeck 6,5 – Nessuno dica di no, per favore: il suo gol è assolutamente fortuito. Voleva stopparla. Resta comunque un gran gol, quello che regala i tre punti alla Regina. (Chamberlain s.v.)
Carroll 6,5 – Presenza importante in avanti. Suo il gol, bellissimo, che sblocca il risultato.

__

Isaksson 5,5 – Prova a dare sicurezza, ma ha qualche colpa sul terzo gol.
Granqvist 5 – Non va come dovrebbe, lì dietro dà poca sicurezza. (Lustig 6 – Entra subito in partita, buona solidità)
Mellberg 7,5 – Doppietta, e questo dice tutto. Grande carattere, grande cuore, che purtroppo per la Svezia non bastano.
Jonas Olsson 6 – Tanta grinta, utile spesso a spezzare sul nascere le offensive inglesi.
Martin Olsson 6 – Pericoloso in velocità, ma effettivamente poco pungente anche quando si propone in avanti.
Svensson 5,5 – Pesante a centrocampo, forse troppo: non contribuisce a rendere fluida la manovra svedese.
Kallstrom 6,5 – Ottime sortite offensive, non ripagate però con quel gol che cerca in più di una occasione.
Larsson 6,5 – Presenza importante lì davanti: non segna ma fa tantissimo lavoro sporco.
Ibrahimovic 4,5 – Irriconoscibile. Un tiro in porta e una punizione sono troppo poco per lui. Lezioso, gioca con sufficienza, spocchioso.
Elm 6,5 – Ha talento, e lo dimostra disegnando ottime geometrie (Wilhelmsson s.v.)
Elmander 6,5 – Sempre pericoloso con il pallone tra i piedi. Punta l’uomo e prova ad andare, produce parecchie insidie. (Rosenberg 5,5 – Entra, corre, ma ha troppo poco tempo per pungere).

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it